Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Parla Andrea Verde: "Siamo l'Olimpus dei record"

Il presidente blues fiero della sua squadra: "Senza penalizzazione avremmo vinto il campionato con tre giornate di anticipo"



Il dg Renato Serafini e il presidente Andrea Verde (Foto © Olimpus Olgiata 20.12 / Marta Cantarelli)“Senza la penalizzazione con la quale, purtroppo per noi, stiamo convivendo, l’Olimpus avrebbe sbaragliato la Serie B del futsal, conquistando, proprio in virtù della vittoria contro l’Ardenza Ciampino, la promozione in A2 con tre giornate di anticipo”. Andrea Verde e Renato Serafini, rispettivamente Presidente e Direttore Generale dell’Olimpus Olgiata 20.12, fanno i conti in tasca al campionato: “A quest’ora saremo a quota 50 punti, con 12 lunghezze di vantaggio sulla seconda classificata, frutto di 16 partite vinte, 2 pareggiate e una sola sconfitta. Sul capo questa squadra si è fatta onore in ogni gara – aggiungono Verde e Serafini – dimostrando metro dopo metro di essere degna di guidare la classifica, come agli effetti ha fatto, dall’inizio della stagione”. “Durante le interviste post penalizzazione, avevamo dichiarato a tutti gli organi di stampa che avremmo stravinto il campionato, perché eravamo convinti dei mezzi di questa squadra e, ad oggi, lo siamo sempre di più. I ragazzi hanno dimostrato sul campo il loro valore e qual è la differenza tra l’Olimpus e le altre Società. Al mister Ranieri un grande plauso per aver tenuto unito il gruppo in una situazione così difficile. Ai nostri giocatori il più sincero grazie da parte nostra e di tutta la dirigenza perché, nonostante questa spada di Damocle, si sono impegnati dando sempre di più, sia dentro che fuori dal campo. Ora completiamo l’opera senza pensare di aver già vinto”. Il Presidente e il DG concludono così: “Speriamo che il Maran Nursia vinca sabato, perché per noi sarebbe molto importante festeggiare la promozione in A2 la settimana successiva, nella gara in casa contro il Porto San Giorgio, squadra che diede via all’iter che portò alla nostra penalizzazione”.