Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Parla il tecnico dell'Under 21 dell'Olimpus, Cristiano Canarecci: "Puntiamo dritti ai play-off"

L'allenatore spera in una grande stagione in cui sarà anche il secondo di mister Ranieri in prima squadra



In casa Olimpus tutto è pronto per una stagione importante. L’innesto di tanti giovani e di giocatori di qualità nelle prime squadre, sta galvanizzando un ambiente che, fin dalla prima gara del prossimo campionato, cercherà di togliersi più soddisfazioni possibile. Cristiano Canarecci, tecnico dell’Under 21 nazionale, ha le idee chiare sull’obiettivo stagionale: “Raggiungere i play off”. Il tutto condito da una buona dose di sano e duro lavoro e dalla voglia di imparare. “Fare bene e cercare di crescere il più possibile sono le due priorità di Canarecci: “Sono venuto qui perché sentivo che per me era arrivato il momento di fare il salto di qualità. Oltre che guidare l’Under 21 nazionale sarò il vice di mister Ranieri, che ha tanta esperienza avendo allenato anche in Serie A. Da lui potrò sicuramente imparare tanto”. Come lui stesso dichiara, l’Olimpus ha consegnato nelle sue mani una Under 21 di buona fattura e carica di valori importanti: “Mister Iovine ha fatto un gran lavoro con questi ragazzi. A quelli che erano già di ‘scuola’ Olimpus, stiamo cercando di abbinare dei nuovi giocatori. Cercheremo di completare la rosa per l’Under 21 nazionale con qualche innesto. Siamo sempre vigili sul mercato”. Un pensiero Canarecci lo dedica alla struttura, societaria e sportiva, trovata all’Olimpus: “Colgo l’occasione per ringraziare la dirigenza, il Presidente, Andrea Verde, il Direttore generale, Renato Serafini, Franco Casilli e Gianluca De Angelis, rispettivamente Direttore tecnico e sportivo della squadra: sono delle persone veramente molto competenti nel futsal. Al Palaolgiata, poi, ho trovato una struttura incredibile, che credo sia in grado di fare invidia alla Serie A. Oltre al palazzetto, ci sono piscina, strutture mediche e assistenza continua C’è veramente tutto per fare bene. Adesso tocca a noi. Dobbiamo metterci al lavoro, dando il massimo”.