Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Pascu da favola, il San Cesareo passeggia contro l'Isola Liri

Una doppietta del bomber e un gran gol di Casimirri decidono la sfida del Roberto Pera. A fine gara biancorossi contestati dalla tifoseria



11a Giornata - 16 nov 2014
3 - 0

MARCATORI Pascu 9’pt e 25’st, Casimirri 12’st
SAN CESAREO Matera 6.5, Desantis 6, Montesi 6, Gissi 6.5, D’Ambrosio 6.5, Brack 6.5, Merlonghi 6 (30’st Del Vecchio 6), Stazi 6 (35’st Massimiani 6), Pascu 7.5, Tirelli 6.5, Casimirri 7 (24’st Tarantino 6) PANCHINA Ulissi, Olivieri, Pascarella, Lupieri Cericola, Ceccarelli ALLENATORE Perrotti
ISOLA LIRI Caldaroni 5, Santangeli 5, Gentile 5.5, Bianchi 5 (13’st Zeppa 5.5), Schettino 5, Reali 5.5 (14’st Mastrosanti 5.5), Capolei 5.5, M. Cirelli 5.5 (27’st Giustini 5.5), E. Cirelli 5.5, Valentino 5.5, Graziani 5.5 PANCHINA Saccucci, Tofani, Venere, Martino, Lanni ALLENATORE Ciardi
ARBITRO Bitonti di Bologna
NOTE Ammoniti Reali, M. Cirelli, Desantis Angoli 5-3 Rec. 1’pt – 5’st  

E sono quattro. Il San Cesareo di mister Perrotti al momento è una delle squadre più in forma del campionato e la conferma arriva ancora una volta al Roberto Pera, dove l’undici di casa passeggia sull’Isola Liri e  porta a casa i tre punti con un bel 3-0. Match praticamente perfetto quello dei ragazzi in rossoblu, che ha rischiato pochissimo per tutti i novanta minuti di gioco e si potrà presentare alla grande al decisivo scontro della prossima settimana con l’Aprilia. Al contrario, l’Isola Liri non riesce più ad uscire da questo periodo no, la vittoria manca dal 19 Ottobre, e a fine gara l’undici di Ciardi è stato pesantemente contestato dai tifosi: serve una scossa, e serve subito.  

Image titleDopo il fischio iniziale del sig, Bitonti di Bologna l’inizio del San Cesareo è da incorniciare, tanto che al 9’ la formazione di Perrotti si porta subito in vantaggio: Pascu sulla destra vince un contrasto di forza con Schettino, per l’arbitro è tutto regolare e il numero 9 non ci pensa due volte, tiro potente e Caldaroni battuto. 1-0. Dopo lo svantaggio l’Isola Liri cerca la reazione, ma i locali conterranno bene le sfuriate biancorosse anche se al 20’ il guardalinee annullerà un gol per fuorigioco di E. Cirelli che dopo la conclusione di Reali insacca, ma è tutto fermo. Passata la paura il San Cesareo potrebbe trovare la ete del raddoppio al minuto 38: a seguito di un calcio d’angolo dalla destra, Stazi sbuca sul secondo palo in completa solitudine e non riesce in allunga a deviare in porta per la disperazione del pubblico del Roberto Pera. Il match continua senza regalare particolari sussulti e il primo tempo si chiuderà con una conclusione da fuori area di Valentino: sfera alla sinistra di Matera che con gli occhi accompagna il pallone sul fondo. Se nella prima frazione l’Isola Liri aveva fatto vedere qualcosina di buono, nella ripresa la compagine di mister Ciardi scompare e per l’undici di Perrotti è tutto estremamente facile. Al 12’ ecco il raddoppio: Casimirri parte centralmente, ne salta uno al limite dell’area, si porta la palla sul sinistro e fa partire una bordata a incrociare che s’insacca sotto al sette dei pali con Caldaroni che tocca, ma non quanto basta: 2-0. Sembra tutto finito, invece gli ospiti potrebbero rientrare in partita al 20’ con un buon cross di Capolei dalla sinistra. Cirelli al centro dell’area è tutto solo ma calibra malissimo il colpo di testa che viene parato senza problemi da Matera. Un errore che i biancorossi pagheranno a caro prezzo. Dopo cinque minuti, infatti, sale in cattedra ancora lui, bomber Pascu, che dalla sinistra buca il portiere ospite con una bella rasoiata sul primo palo e la partita è in ghiaccio. Da qui in poi il San Cesareo si limiterà a controllare la gara senza praticamente subire mai e anzi, Pascu al 30’ sfiorerà la sua tripletta personale con un bel colpo colpo di testa, al lato di pochissimo. Sarà l’ultima emozione della gara, dopo cinque minuti di recupero ecco il triplice fischio dell’arbitro, che farà partire ufficialmente la contestazione degli ultras dell’Isola Liri nei confronti della squadra.