Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Passa il Palocco, Guardia di Finanza fuori con onore

Al campo Roma finisce 1-1: apre Palombo ad inizio ripresa, Cifani fissa il pari allo scadere. La formazione di Trotta strappa il pass per i sedicesimi.



GUARDIA DI FINANZA – PALOCCO 1-1
MARCATORI
Palombo 6'st (P), Cifani 45'st (G)
GUARDIA DI FINANZA Pensa, Di Renzi (18'st Marra), Sabbatini, Benedetti, Pierri, Nuzzo, Batella (1'st Cifani), Stufa, Nati (12'st Carletti), Manganelli, Bongiovanni PANCHINA Cimini, Ferraro, Di Pastena, Morelli ALLENATORE Di Giosia (Berruti indisponibile)
PALOCCO Perazzolo, Di Vetta, Taroni G., Riva (31'st Casaldi), Palombo (27'st Sbaraglia), Trimeliti, Panzeri, Mucili (11'st Ciasca), Morelli, Taroni S. PANCHINA Izzo, Ravaglia, Granata, Pensabene, Di Nardo ALLENATORE Trotta
ARBITRO Celani di Viterbo
ASSISTENTI Bianchi e Castaldo di Roma 2
NOTE Espulsi Manganelli (G) 12'st per proteste, Bongiovanni 44'st (G) Ammoniti Panzeri (P), Benedetti (G), Taroni G. (P) Di Vetta (P) Sabbatini (G), Bongiovanni Rec. 2'pt, 4'st

Image titleIl Guardia di Finanza non riesce a ribaltare lo svantaggio dell'andata contro il Palocco: al campo Roma finisce 1-1, risultato che premia la formazione di Trotta in virtù dell'1-0 ottenuto nella sfida di due settimane fa. Mister Berruti influenzato, a guidare i gialloverdi dalla panchina c'è il secondo, Di Giosia. E il Guardia di Finanza parte forte andando vicino alla rete del vantaggio pochi istanti dopo il fischio iniziale, ma la conclusione di Bongiovanni colpisce il palo. Match che si blocca con il passare dei minuti. Alla mezz'ora proteste veementi dei padroni di casa per un intervento in area di rigore di Morelli su Manganelli, gli estremi per il penalty sembrano esserci, non per il direttore di gara che fa cenno di continuare a giocare. Sempre i gialloverdi in avanti minacciosamente, al 38' Nati sradica il pallone dai piedi di un avversario e se ne va a tu per tu con il portiere, piattone sul secondo palo, Perazzolo si salva in corner. Sull'angolo schema di Manganelli che scarica al limite per la botta di Batella, il suo destro sorvola di pochissimo la traversa. La replica del Palocco 4' più tardi quando Morelli con caparbietà soffia la sfera a Pierri in area di rigore e prova il lob con l'esterno sinistro, colpo di reni di Pensa che si rifugia sul fondo. Ancora gli ospiti poco dopo: punizione dal limite dell'area di Sasha Taroni sul secondo palo, Pensa resta immobile ma la conclusione non centra lo specchio per questione di centimentri.

Nella ripresa si mettono subito male le cose per il Guardia di Finanza perché gli ospiti passano dopo 6' con la magistrale punizione mancina di Palombo che supera la barriera, si abbassa e si infila alla sinistra del portiere. Si complicano ulteriormente i piani degli uomini di Berruti al 12' quando Manganelli rimedia il rosso diretto. Arrivano poi le proteste dei locali a causa di una rete annullata per fuorigioco, seguite da quelle arancioblu per un rigore non concesso. Ma il Palocco può sfruttare gli spazi nelle ripartenze per pungere e al 23' va vicino al raddoppio: corner di Sasha Taroni, sponda sul secondo palo di Di Vetta, Riva colpisce a botta sicura sotto porta ma viene murato. La sfida si accende anche grazie a un Guardia di Finanza che non si arrende. Al 32' Carletti lavora un buon pallone sulla sinistra e va al cross, Sasha Taroni in area cincischia nel liberare, Marra si infila e piazza la zampata, tiro deviato da un difensore che termina sopra la traversa di poco. L'occasione più ghiotta per il pari al 34', botta dal limite di Cifani, Perazzolo respinge ma sui piedi di Benedetti che può concludere indisturbato dal limite dell'area piccola, prodigioso il numero uno ospite nel chiudergli lo specchio. Sul ribaltamento di fronte ci prova Giordano Taroni assistito da Ciasca, palla a lato di poco. I gialloverdi non mollano. Al 37' Bongiovanni viene chiuso dall'ottima uscita di Perazzolo. Ancora l'estremo difensore di Trotta protagonista pochi secondi più tardi quando sul destro a giro di Carletti si invola e toglie la sfera da sotto il sette. Il gol del Guardia di Finanza arriva al 45' grazie alla favolosa punizione di Cifani che non lascia scampo a Perazzolo. I padroni di casa ci provano con il cuore e potrebbero anche riaprire i giochi pochi secondi più tardi quando Casaldi tocca la sfera con la mano in area di rigore, il fischietto di Viterbo lascia correre anche in questa occasione. L'ultima chance per il successo dei locali, che renderebbe meno amara l'eliminazione dalla coppa, al 48': frustata di testa di Cifani che esce di un nulla. Il Palocco vola ai sedicesimi, il Guardia di Finanza esce a testa alta.