Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Passeri infrange il sogno dell'Accademia Calcio Roma

Buona prova per Staffa e i suoi ragazzi che piegano la formazione di Ronconi grazie ad un gol nella ripresa. L'undici di via Norma approda così alle semifinali



MARCATORI 20′pt Passeri (S)

SAVIO Poli6.5, Proietti 6, Staffa 6, Ricci 6.5, Carbone 6.5, Lisari 6.5,Igliozzi 7 (42′st Ingrati sv), Misuraca 6, Palmieri 6.5, Passeri 7(30′st Quattrini sv), Laurenzi 6. PANCHINA Murgia, Saccoccia, Sette, Sporea, Sabbatini ALLENATORE Staffa.

ACCADEMIA CALCIO ROMA Peri 6.5, Ameli 5 (17′st Settele 6), Modesti 5.5, Mazzetti 6.5,Alaimo 6.5, Pastorelli 6, Baldacci 5.5 (33′st Ladiane sv), DeBartolo, Brighi (5′st Maturani), Cameo (19′st Delianni 6),Ferrara 5.5. PANCHINALuchetti, Casciotti, Mulas. ALLENATORE Ronconi.

ARBITRO Pontone di Cassino, 6.5

ASSISTENTI D’Arpino di Cassino e Conti di Frosinone.

NOTE Ammoniti Proietti,Ricci,Misuraca, Ferrara, Mazzetti.  Angoli9-4 Fuorigioco 1-4 Rec.1' st, 5' st


Il Savio risveglia l'Accademia Calcio Roma. La formazione di Gianluigi Staffa spezza i sogni della matricola terribile, arrivata a questefinali con la voglia di continuare a stupire dopo una regular season entusiasmante. I biancoblu, però, la spuntano con esperienza etesta. L'attitudine a giocare a certi livelli ha fatto la differenza nell'approccio e, di conseguenza, nella gestione di un match dalle alte pressioni. Un risultato giusto, che consegna a Lisari e compagnile chiavi della semifinale contro la Vigor Perconti, grande favorita al titolo regionale e presente al gran completo sugli spalti del Raimondo Vianello.


Image titleUn colpo fatale. Le urla di Ronconi al termine del primo tempo, che accolgono capitan Alaimo e compagni mentre rientrano negli spogliatoi, fanno comprendere al meglio cosa è accaduto nel primo tempo. L'Accademia Calcio Roma non ha giocato. Anzi, non ci haproprio provato. E un tempo intero, ad una squadra come il Savio, non puoi permettere di concederglielo. Perché è bastato un lampo ai padroni di casa per squarciare questa sfida, dopo aver gestito senzaaffanni il gioco, favoriti dalla scarsa verve agonistica avversaria. Un fattore pagato a caro prezzo al 20' quando Passeri piazza la zampata che decide il match. Il numero dieci scambia due volte difila con Misuraca, mandando a vuoto Mazzetti prima e Ameli poi, primadi lasciar partire un delizioso pallonetto sul secondo palo che beffa Peri, leggermente avanzato. Un gol che vale doppio, visto che il pareggio basterebbe agli ospiti solo per raggiungere eventuali supplementari.


Neanche un centimetro. Da quel momento in poi, nonostante il cambio di atteggiamento chiesto e ottenuto da Ronconi e il suo staff tra il primo e secondo tempo, il Savio concede solo le briciole. Perché se c'è una dote che va oltre le altre di questo gruppo, è la soliditàe l'equilibrio. Mantenendo l'impianto di gioco collaudato da Belardola scorsa stagione, Staffa ha portato avanti lo stesso discorso tattico: ognuno sa come muoversi e quando muoversi, in ogni zona del campo. Così l'occasione nei primi istanti del secondo tempo creatada Ferrara, bravo ad approfittare di una sbavatura di Simone Staffa,vanificata dal destro alto di De Bartolo, resta solamente un piccolocampanello di allarme, con i biancoblu che alzano ulteriormente la guardia, senza rischiare più nulla. Aggiudicandosi la sfida, traquarantotto ore, contro la Vigor Perconti. La favorita numero uno: maquesto Savio sbaglia davvero poco e anche Bellinati, dalle gradinate di via Norma, se ne è accorto.