Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Pazza Urbetevere: rimontati due gol al Savio

Discreta prova dei blues, trascinati da un super Scorzoni. I ragazzi di Brunelli si svegliano solo nella ripresa



SAVIO – URBETEVERE 2-2

MARCATORI
Scorzoni 26’pt (S), Vadalà 4’st (S), Di Tommaso 27’st (U), Cannatelli 37’st (U)
SAVIO Lombardi 6 (13’st Del Giudice 6), Nastasi 6 (1’st Lucarini 6), Pesarin 6.5, Iannoni 7 (20’st Sanna 6), Galassini 6, Salvatore 6, Ferrante 6 (20’st Proietti Micozzi 18), Samb 6 (1’st Muscariello 14), Vadalà 6.5 (10’st Magliano 6), Scorzoni 7.5, Santucci 6 (15’st Monaco 6) ALLENATORE Bartoli
URBETEVERE Marchini 6, Formisano 5.5 (12’st Sciarappi 6), Rossi 5.5 (15’st Zeno 6), Appetecchia 6, Quadrelli 5.5, Orsili 5.5, Di Ponti 5.5 (8’st Cannatelli 6), Latteri 6, Nuzzo 6.5 (15’st Piermattei 6), Califano 6 (4’st Di Tommaso 6), Pepe 5 (1’st Pasculli 6) PANCHINA Nardi ALLENATORE Brunelli
ARBITRO Giovagnoli di Roma 2, 6
NOTE Angoli 4-3. Rec. 2’st.

Cannatelli esulta per il 2-2 ©PaoloLoriEsordio divertente per Savio ed Urbetevere al Memorial Alessandro Bini: le due compagini danno vita ad una partita aperta che termina con un acceso 2-2. Beffa per il Savio di Bartoli, che comunque ha giocato meglio degli avversari trascinato da capitan Scorzoni, il quale si fa rimontare due reti dai gialloblu, apparsi più imballati e che si sono risvegliati solamente nel secondo tempo.

Dopo una decina di minuti impiegati dalle squadre per trovare il giusto assetto, i primi squilli del match sono del Savio, con Scorzoni che calcia debolmente dal limite e con Samb cche da distanza ravvicinata non riesce a battere decisivamente per merito del provvidenziale intervento in chiusura di Appetecchia. L’Urbe prova a scuotersi facendosi vedere con un paio di situazioni su corner, ma è il Savio a risultare più incisivo, bravo nel prevalere a centrocampo, con i gialloblu che si affidano alle ripartenze. Dopo l’insidioso tiro cross di Pesarin, infatti, è capitan Scorzoni, il migliore dei suoi , a sbloccare il match con un gol da antologia. Break verticale avviato dallo stesso n.10 di Bartoli, apertura a destra per l’accorrente Santucci che crossa in area dove si fa trovare di nuovo pronto, colpevolmente smarcato, Scorzoni che marca con una strepitosa volèe al volo di destro. Palla all’incrocio e Marchini immobile. L’Urbetevere accenna una reazione con l punizione di Califano, ma il finale è ancora di marca blues. E’ sempre capitan Scorzoni a salire in cattedra, cercando due volte la rete prima con una bomba dalla distanza, poi con una percussione in area sventata dal buon riflesso di Marchini.

Si va all’intervallo con il Savio meritatamente avanti. Nella ripresa l’Urbe scende in campo con tutt’altro piglio, e nel giro dei primi 3’ si crea due palle-gol con Nuzzo, il quale però dal limite non riesce a marcare. Per la più classica delle leggi del calcio, scampato il pericolo il Savio punisce gli avversari: il protagonista +è Vadalà, che si incunea in area e batte Marchini per il raddoppio. E’ di nuovo Nuzzo a provare a scuotere i suoi, Lombardi sempre attento, poi nella fase centrale della frazione il ritmo cala, comprensibilmente dato il forte caldo pomeridiano, ed inizia la girandola dei cambi. Nel finale il Savio cerca il tris col neo entrato Proietti Micozzi, ma è l’Urbe ad andare a bersaglio, con il colpo di testa di Di Tommaso su cross di Piermattei. Riaperti i giochi, i gialloblu, galvanizzati, sfiorano immediatamente il pareggio con il diagonale di Cannatelli, stupenda la risposta del subentrato Del Giudice. Negli ultimi minuti il fendente di Sanna termina di poco sul fondo, ma è in pieno recupero che arriva la beffa per il Savio, con la caparbia Urbe che trova l’insperato pareggio con Cannatelli.