Notizie

Pellegrini: "Con il Chelsea vogliamo giocarcela"

A tu per tu con il capitano della Roma Primavera in vista della semifinale di UEFA Youth League contro gli inglesi



Pellegrini in allenamento a Nyon foto©asroma.itI ragazzi di Alberto De Rossi ieri pomeriggio sono scesi sui campi del centro sportivo Colovray, a due passi dallo stadio che ospiterà oggi pomeriggio il match contro il blues. I giallorossi hanno aperto la loro seduta con un riscaldamento tecnico e con una partita a campo ridotto, per poi proseguire la sessione con una serie di esercitazioni tattiche dedicate alle finalizzazioni. Poco prima dell’inizio della seduta, Roma TV ha intervistato il capitano giallorosso Lorenzo Pellegrini, per parlare del cammino giallorosso nella competizione e dell’imminente sfida contro gli inglesi.


Cosa rappresenta per voi la fase finale di Youth League?

“Siamo tra le quattro squadre finaliste e ce la giochiamo: se all’inizio non sembrava così scontata la presenza della Roma qui, ora vogliamo dire la nostra fino alla fine”.


Roma tra le favorite?

“Rimaniamo sempre con i piedi per terra, giochiamo con la sfrontatezza che non ci fa pensare di essere più forti degli altri. Il Chelsea è una grande squadra, ma noi saremo in campo e ce la giocheremo come abbiamo sempre fatto”.


Come state preparando la sfida contro il Chelsea?

“Stiamo studiando le caratteristiche dei nostri avversari e anche i nostri precedenti match, per poter ripetere le cose buone fatte contro l’Ajax e il City. La stiamo preparando al meglio: sarà davvero una bella partita”.


C’è stato molto entusiasmo dei tifosi giallorossi nell’ultima sfida contro il City.

“Ci è venuta a vedere tanta gente a Latina, assieme ai manager più importanti della Società: questo ci ha fatto piacere. Siamo veramente contenti perché quanto fatto finora sta fruttando i suoi risultati”.


Quanta differenza fa giocare in nazionale per te e alcuni dei tuoi compagni?

“Giocare a livello internazionale ti aiuta sempre e incontrare squadre che hanno mentalità diverse dalla nostra è importantissimo. Speriamo di riuscire a portare sul campo l’esperienza che stiamo facendo in Nazionale anche con la Roma”.