Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Persichetti, segnando un rigore al 92', lascia aperto il discorso qualificazione. Il Città di Fiumicino spreca, ma vince 3-2

Primo tempo senza reti, nella ripresa apre il 10 di Berti, poi Di Meglio e doppio Di Fiandra per i locali



MARCATORI 16' e 47'st Persichetti (CC),19' st Di Meglio (CF), Di Fiandra 31' e 35'st (CF)

CITTA' DI FIUMICINO Chessa 5.5, DeFranco 6, Gentili 6, Geminiani 6.5, Marzi 6.5, Zamagni 5.5, De Fabiis5.5 (26'st Bufalini 6), Benedetti 5 (14'st Benevento 6), Di Fiandra7.5, Di Meglio 7, Mambrini 6.5 (32'st Cuomo sv) PANCHINA Giacchetti,Di Menico, Pompei Pischedda ALLENATORE Scudieri 

CRE.CAS. CITTA' DI PALOMBARA Alessandri5, Riccioni 5.5 (15'st Colagrande 6), Olivieri 5.5, Petrongari 6,Ricci 5.5, Passiatore 5.5, Di Cesare 5, Gonini 5, Serini 5 (11'stBacchi 6), Persichetti 7, Tancredi 5 (1'st Serratore 5.5) PANCHINAFloccari, Simone, Colagrande,Pasquarelli, Copelli ALLENATORE Berti 

ARBITRO Quattrociocchi di LatinaASSISTENTI Madeo di Roma 2 e De Salazar di Roma 1NOTE Angoli 4-6 Rec 0'pt - 2'st 


Di FiandraBenedetti calci piazzati in casaCre.Cas. Benedetto Persichetti, che con una doppietta tiene in piedila formazione di Berti, che sul manto del Cetorelli ha sicuramenteconvinto poco, in particolare nel primo tempo. Calci piazzati chehanno favorito anche il Città di Fiumicino (due gol su tre sono natida punizione), uscito meritatamente vincente dalla sfida di andata, ma con un finale che poteva essere ben più facile da usare in vistadella trasferta della prossima settimana. Nel primo tempo laformazione di Scudieri (squalificato ed in tribuna ndr) spreca almenoun paio di occasioni per andare davanti, poi nella ripresa va sotto,rimonta e si fa beffare sul fil di lana. In complesso, però, gli aeroportuali sono apparsi meglio assortiti e più dinamici. 


La gara I padroni partono subito meglio ecentrano un palo con De Fabiis: Mambrini scarica al limite dell'areaper Di Fiandra che cicca la conclusione al volo e serve il compagno sul palo di sinistra, in spaccata il 7 aeroportuale centra il legno.Altra occasione per il Città di Fiumicino al 5' con il colpo ditesta di Marzi sugli sviluppi di una punizione dalla destra, pallafuori di pochissimo. Ancora un calcio piazzato a spaventare l'undicidi Berti al 7': Di Fiandra cerca il sette, ma la palla termina fuori.Il Cre.Cas si fa vedere solo al 21' con un tiro dal limite coldestro, palla alta. Mambrini risponde con un numero sulla trequartiche lo porta al limite per calciare col destro, palla sul primo palo,ma fuori. I tentativi del Città di Fiumicino non si fermano e 3minuti più tardi è Di Meglio a sfiorare il vantaggio con undiagonale dai 20 metri che fa la barba al palo sinistro. Il primotempo si chiude senza altri scossoni. Dagli spogliatoi non esce trale fila del Cre.Cas Tancredi, al suo posto Serratore. Il Cre.Casparte meglio e al 5' sugli sviluppo di un corner di Petrongari dallasinistra, Di Cesare incrocia sul palo opposto trovando la deviazionedi Chessa che spedisce il pallone sul palo che poi termina la suacorsa sul fondo. Al 16' è il Cre.Cas passa in vantaggio con Persichetti che segna l'1-0 direttamente da calcio di punizione, beffando Chessa sul suo palo con una palla che va a spegnersiPersichettiall'angolino. Tre minuti più tardi è l'altro numero 10 a risponderecon un altro calcio di punizione vincente: Di Meglio calcia dai 20metri un pallone che supera la barriera e va a spegnersi all'incrociodei pali per il meritato 1-1 del Città di Fiumicino. Aeroportualivicini al sorpasso al 30' con Mambrini, che sfrutta alla perfezioneil tocco in verticale di Di Fiandra e a tu per tu col portiere provail tocco con la punta, ma la conclusione risulta troppo debole. Ilgol del 2-1 è rimandato soltanto di pochi istanti, perché DiFiandra salta il diretto avversario entra in area e piazzacomodamente la sfera alle spalle del portiere del Cre.Cas. L'exbomber di Fiumicino e Fidene firma anche il 3-1 al 35'. Bufaliniconquista punizione ai 25 metri, Di Fiandra prende la rincorsa einfila la sfera in fondo al sacco. Il numero 9 rossoblu avrebbe suipiedi al 45' la palla del poker, ma non riesce a metterla dentro dapochi passi a tu per tu con Alessandri che abbranca in presa bassa.Sul cambio di fronte, ingenuità di Zamagni che si fa sfilare Bacchisul fondo (lato sinistro) del campo e poi lo atterra in area, rigoresolare. Dal dischetto Persichetti non sbaglia e trova un gol pesantein chiave qualificazione. Non c'è nemmeno il tempo di rimettere lapalla al centro che Quattrociocchi fischia la fine. Unaqualificazione che, ormai, sembrava ampiamente alla portata ora ilCittà di Fiumicino dovrà sudarsela in casa del Cre.Cas.