Notizie

Piazza del Popolo gremita per l'Hard Rock Live e i Negramaro omaggiano Califano

Grandissima affluenza di pubblico e spettacolo assicurato grazie alle performance di alcuni dei migliori gruppi musicali italiani e internazionali. La band pugliese delizia il pubblico con i loro successi più conosciuti



Un pomeriggio d'estate non troppo caldo e una piazza del Popolo gremita, hanno fatto da scenario alla tappa romana di ieri dell'Hard Rock Live.Tantissimi giovani venuti anche da altre città d'Italia hanno contribuito a creare l'elettrizzato popolo del rock, in una piazza del Popolo che inizia a suonare già dalle 17. Scaletta perfettamente rispettata e artisti che, come da programma, si sono alternati sui due palchi montati appositamente per l'evento. Da una parte gli emergenti e dall'altra i gruppi più famosi che, con il loro entusiasmo, hanno richiamato e coinvolto un gran numero di persone, in una piazza che si riempiva sempre di più.

The Fratellis © Gazzetta RegionaleA dare il via alla manifestazione sono stati gli El Santo, il gruppo selezionato dal concorso di Virgin Radio nel mese di giugno: a loro l'onore di aprire il concerto targato Hard Rock e patrocinato da Roma Capitale. Quindi il testimone è passato ai Joyfield sul palco dei big, parliamo del gruppo vincitore dell'Hard Rock rising battle of the bands, che con la bellissima voce della bionda cantante, ha accresciuto rapidamente il numero degli spettatori. Quindi è stato il turno di The Carnabys, l'energico e simpaticissimo gruppo londinese che ha dato anima alla piazza. Le voci dei giovani presenti però, si sono alzate altissime per i The Fratellis, i tre ragazzi di Glasgow fra i più amati tra i nostri adolescenti. E intanto piazza del Popolo si riempiva a ritmo di musica, pronta ad accogliere l'headliner di questa maratona musicale: i Negramaro. Giuliano Sangiorgi e la sua band chiudono la folta carrellata di artisti protagonisti del pomeriggio rock della Capitale. Quasi un'ora e mezza di concerto per il gruppo salentino che Roma accoglie col pienone della piazza. Una piazza premiata da uno spettacolo eccezionale, tipico dei Negramaro, avvolti in una scenografia degna dei più importanti palchi. Dieci fra le loro più belle canzoni e non solo. Tributo ormai conclamato per Domenico Modugno e la sua"Meraviglioso", la cover di maggior successo degli ultimi anni.

Ma a Roma i Negramaro non potevano dimenticare il grande Franco Califano che Giuliano Sangiorgi, già in tante occasioni, non aveva perso occasione di celebrare. Roma, la vera protagonista di questo pomeriggio di festa, la città più bella del mondo, alla quale i Negramaro hanno dedicato il loro spettacolo fatto di musica e non solo. Con "Un amore così grande", la canzone scritta per la nazionale italiana in quest'ultimo mondiale, penultimo successo in scaletta prima della chiusura, la band salentina ha festeggiato il nostro bel Paese: "La nostra bella Italia che non è soltanto quella calcistica". Artisti a tutto tondo per un successo strepitoso in una piazza del Popolo in delirio. E loro, i Negramaro, non si sono risparmiati, regalando a Roma e all'Hard Rock Live, una serata indimenticabile.