Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Pinamonti e Militari trascinano la Nazionale U16

Gli azzurrini di Daniele Zoratto s'impongono 3-0 contro la Croazia. Decisive le reti di Pinamonti (doppietta) e Militari



Image titleCon una doppietta di Pinamonti e un gol di Militari, la Nazionale Under 16 si aggiudica la seconda amichevole – dopo il pareggio 1-1 di martedì scorso – battendo la Croazia 3-0. Vittoria meritata e convincente da parte degli Azzurrini di Zoratto che, al Comunale di Monfalcone, fanno tutto nella ripresa.Partita inizialmente dal tono agonistico meno intenso rispetto al primo match disputato a Novigrad, con gli Azzurrini schierati con il 4-4-2 e qualche novità in difesa, grazie all’inserimento di Gabbia per Bastoni e Tripaldelli per Pellegrini. La prima occasione è dei croati al 9’ con Filipovic che, a tu per tu con Greco, scavalca il portiere con un pallonetto che finisce di poco fuori. Bisogna aspettare il 28’ per registrare una fiammata azzurra: con un dribbling Capone lascia sul posto il diretto avversario, mette in mezzo per Giunta che tira di prima intenzione, ma il pallone finisce di poco alto sulla traversa.Nella ripresa tre sostituzioni e la musica cambia. Al 3’ Valietti dall’angolo destro dell’area croata imbecca in maniera impeccabile Pinamonti, che di piatto destro porta in vantaggio gli Azzurrini. Dopo 20 minuti l’attaccante dell’Inter replica: Capone su punizione mette una palla al centro dell’area dove Gabbia stacca di testa, il portiere non trattiene e Pinamonti raddoppia.Il terzo gol arriva al 3’ di recupero, quando Mallamo dalla destra mette al centro una palla rasoterra raggiunta da Meadows, che viene atterrato da Vuletic: dagli undici metri chiude la partita il capitano azzurro Militari. Soddisfatto Zoratto: “Un deciso passo in avanti – dichiara il tecnico azzurro - rispetto alla prima amichevole. Abbiamo disputato un primo tempo blando, con i croati più freschi fisicamente rispetto a noi, mentre nella ripresa i ragazzi si sono mostrati più sicuri dei propri mezzi e si sono espressi bene. La forza del gruppo mi ha impressionato, può nascere qualcosa di veramente buono”.