Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Pochesci, niente vittoria. L'Unicusano Fondi pareggia tre le mura amiche

Buon punto esterno per l'undici di Ciardi: primo successo nuovamente rimandato per l'ex tecnico dell'Ostiamare



9a Giornata - 02 nov 2014
0 - 0

UNIC. FONDI: Coletta, Difino, Pompei, Barbato, Romano (12’ st Evangelisti), Cirilli, Attili (43’ st Mastroianni), Nappo, Vaccaro, Fragiello (28’ st Diemé), Donisa. PANCHINA Sabbato, Garofalo, Moccia, D’ Apolito, Bernisi, Esposito. ALLENATORE Pochesci.
ISOLA LIRI: Caldaroni, Santangeli, Gentile, Falco, Schettino, Bianchi (32’ st Martino), Capolei, Basilico (11’ st Graziani), Reali, Valentino (28’ st Cirelli M.), Carlini.PANCHINA Casagrande, Venere, Giustini, Fumini, Mastrosanti, Cirelli E.ALLENATORE Ciardi.
ARBITRO Campana di Seregno (Fagnani-Laganà)
NOTE spettatori 250 circa con rappresentanza ospite Ammoniti Cirilli (F), Santangeli, Gentile (I) 

Ciardi, allenatore dell'Isola LiriL'Unicusano Fondi pareggia in casa con l’ Isola Liri, ed è costretta a rinviare ancora una volta l’ appuntamento con la vittoria. Lo zero a zero arrivato contro gli isolani permette comunque di interrompere la serie negativa di tre sconfitte al “Purificato”.Partita aperta in avvio, con le due squadre disposte a viso aperto. Subito una punizione di Basilico parata da Coletta ed un contropiede di Attili concluso con un diagonale controllato senza problemi; quindi, al 13’, una punizione dal limite di Fragiello (fallo su Vaccaro) viene respinta dalla barriera. Gli ospiti appaiono più manovrieri, ma l’ occasione per passare ce l’ hanno proprio i rossoblù, attorno al 20’: contropiede di Donisa, palla per Vaccaro che al limite dell’ area serve Fragiello, ma il centravanti perde l’ equilibrio e non riesce a battere a rete in maniera efficace. La gara si mantiene piacevole -nel frattempo, mister Pochesci ha effettuato alcune varianti tattiche- e nel finale ci sono due occasioni da segnalare: un gran tiro dalla distanza di Falco, ottimamente deviato in corner da Coletta, ed una conclusione dal limite dell’ area di Vaccaro, di poco alta sulla traversa.Il secondo tempo si apre con l’ Unicusano Fondi subito pericolosa, con un colpo al volo di Donisa che si spegne di poco alto. I locali si presentano con maggiore convinzione, ed al 17’ una veloce azione di contropiede orchestrata da Nappo ed Evangelisti si è conclusa con un diagonale velenoso di Nappo che si è spento a fil di palo. Tre minuti più tardi ci prova Donisa, il cui rasoterra è deviato in tuffo da Caldaroni (sulla respinta, è pronto Attili ma la sua posizione è irregolare). Al 26’ giocata veloce sulla sinistra di Pompei, cross rasoterra a centro area senza che nessun compagno fosse pronto all’ appuntamento. I locali calano il ritmo, e l’ Isola Liri ne approfitta per qualche manovra di alleggerimento, una delle quali chiama la retroguardia di casa ad una deviazione in angolo su conclusione pericolosa di Carlini. Quest’ ultimo, all’ 89’, non è poi arrivato su un invito in velocità di Capolei, permettendo la comoda uscita di Coletta. Nel recupero, non accade più nulla, ed il risultato rimane quello di partenza.