Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Podgora e Albalonga impattano sull'1-1

Sfida salvezza tra le due formazioni di Ronconi e del duo Mariano-Prisco. Match combattuto e segnato dai gol di Angeli e Bragazzi



10a Giornata
1 - 1

MARCATORI 35’pt Angeli, 24’st Bragazzi
PODGORA CALCIO 1950 Viscusi M., Bianconi (16’st Fiorentino), Chiarucci, , Ragazzo, Barcella, Di Marco, Viscusi C. (25’st Sanna), Mauriello, Agostini (29’st Caucci Molare), Bragazzi, Iannucci. PANCHINA Salvador, Raiz, Marzullo, Scala. ALLENATORE Mariano-Prisco
ALBALONGA Scalibastri, Pistolesi, Pitzianti, Lancioli, Angeli, Vilmercati, Liardo, Basilotta, Primerano (12’st Pierini), Marchetti (14 Urioni), Ranaldi (35’st Monteleone) PANCHINA Galluccio, Branca, Boschi, Leoni ALLENATORE Ronconi
ARBITRO Antonio Figliomeni di Roma 2
NOTE Ammoniti Mauriello, Barcella, Bragazzi, Liardo, Pierini, Angeli. Angoli 8-7 Rec 0'pt - 5'st

Fabio Ronconi ©PhotosportivaCambiare tutto per non cambiare niente, alla fine di 95′ combattuti tra il Podgora e l’Albalonga, ma soprattutto tra due compagini che vogliono evitare la lotteria dei play- out finisce 1 a 1. E’ un pareggio che non soddisfa nessuno, anzi qualcuno si; l’Albalonga, che porta a tre la serie positiva, e ha la consapevolezza di aver fatto un risultato positivo fuori casa contro una diretta concorrente. Gara contraddistinta per larghi tratti dalla paura di perdere più che dalla voglia di vincere. Il duo Mariano-Prisco schierano la squadra con il 4-4-2, con Agostini e Bragazzi come terminali offensivi l’Albalonga si affida al 4-3-3 con il tridente offensivo composto da Primerano, Liardo e Ranaldi. Le squadre sono bloccate e tendono ad annullarsi in mezzo al campo; è il Podgora a tenere il pallino del gioco in mano ma non riesce a rendersi pericoloso. La prima conclusione è di Bianconi all’8′ su calcio d’angolo battuto da Di Marco che di testa manda la palla di poco fuori. Per registrare un’altra occasione da rete bisogna attendere il 30’: Vilmercati, da pochi passi colpisce di testa a colpo sicuro su sponda di Liardo, ma trova un attento Viscusi che respinge la sfera. Un minuto dopo è Iannucci ad avere un ghiotta occasione, solo davanti al portiere scivola mentre sta per calciare la palla. Al 35’ i castellani passano in vantaggio con Angeli sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla attraversa tutta l’area borghigiana senza che nessuno riesca a spazzarla via e trova Angeli sul secondo palo che insacca indisturbato. La ripresa vede l’Albalonga partire subito forte, al 48’ Marchetti calcia a volo su invito di Ranaldi e manda la palla di poco fuori. Da questo momento la gara ha lo stesso epilogo della prima frazione di gioco con le squadre che si annullano a centrocampo. Al 69’ Bragazzi trova il pareggio per i borghigiani: gol fotocopia del vantaggio dell’Albalonga, da pochi passi spinge la palla in rete su calcio d’angolo battuto da Di Marco. Ultima occasione la crea l’Albalonga con Ranaldi che su calcio piazzato colpisce il palo alla destra di Viscusi. Il Podgora visto oggi è senz’altro una squadra senza polso, priva di carattere e determinazione. Il duo Mariano-Prisco avrà sicuramente tanto da lavorare, soprattutto a livello mentale. Nonostante tutto, i Mister e la Società credono nelle potenzialità dei propri ragazzi e sono pronti a scommettere che è senz’altro possibile centrare l’obiettivo prefissato ad inizio anno: una salvezza serena.