Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Poggio Fidoni e Capena si annullano: pareggio e primo posto per entrambe

Termina a reti bianche il big match del Girone B in terra reatina tra le due squadre che si attestano in cima alla classifica a quota 7 punti



SPES POGGIO FIDONI - CAPENA 0-0
SPES POGGIO FIDONI Pezzotti, De Giorgi, Grillo, Santarelli (77' D'Aquilio), Martini, Mancini, Perotti, Cianetti, Carmesini, Proni ( 71' Simotti), Romano (62' Franceschini). PANCHINA Mei, Chieie, Fasciolo, Riccini. ALLENATORE Mancini
CAPENA Munelli, Salerno, Banu, Bizzarri A., Fioravanti, Benda, Guidotti (57' Spampanato), Barbetti O. ( 61' Tocchi), Barbetti L., Antonini (76' Camponeschi) Mechelli. PANCHINA Severini, Bruschetti, Urbanetti, Bizzarri N. ALLENATORE Carratoni.
ARBITRO Adriani di Viterbo. Assistenti Risa e Ticani di Roma 2
NOTE Espulso al 45’st Salerno per doppia ammonizione Ammoniti Perotti, Franceschini, Salerno, Benda, Spampanato.

©Foto Facebook Spes Poggio FidoniGrande attesa per la sfida al vertice tra Spes Poggio Fidoni e Capena, prime della classe a punteggio pieno. Il tecnicoi di casa, Mancini opta per il 3-5-2 che lo ha soddisfatto molto in questo inizio campionato, ed il modulo effettivamente nella prima frazione di gioco mette in grave difficoltà l'undici di mister Carratoni, nettamente dominato a centrocampo da Cianetti e compagni. Davanti però Carmesini sembra meno lucido del solito, e Proni spreca un occasione davvero ghiotta dopo aver saltato bene un paio d'uomini nell'area avversaria cercando un improbabile conclusione anziché mettere in mezzo per il proprio compagno di reparto solo davanti al portiere. Poi una traversa, colpita ancor da Proni, nega il vantaggio ai padroni di casa che per quanto fatto vedere sarebbe anche meritato. Nella ripresa la Spes Poggio Fidoni scende un po' di intensità, ed il Capena comincia a crederci, giocando meglio dei gialloverdi specie negli ultimi trenta metri, non riuscendo però a rendersi mai davvero pericoloso per la porta difesa da Pezzotti. Nonostante tutto, padroni di casa di nuovo pericolosi al 15’ quando Carmesini lanciato in contropiede, prova il lob; la sfera supera Munelli ma finisce di poco alta per la disperazione dei numerosi tifosi accorsi sugli spalti. Dieci minuti più tardi è ancora l'attaccante reatino a provarci, ma il suo colpo di testa in mischia regala soltanto l'illusione del gol, finendo sull'esterno della rete. E’ l’ultima vera occasione del match anche perché la giornata afosa complica la vita ai 22 in campo. Da annotare allo scadere l’espulsione di Salerno per doppia ammonizione.