Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Poker Città di Ciampino, il Pomezia si inchina

Doppio Tornatore, Turmalaj e Macciocca. Vittoria schiacciante per la formazione aeroportuale, che vede gli ottavi



MARCATORI Tornatore 24’ pt e 29’ st (C), Turmalaj 44’ pt (C), Macciocca rig. 35’ st (C) 

CITTA’ DI CIAMPINO Ferendeles 6.5, Moisa 6.5, Cassetti 6.5, Martinelli 6.5, Carnevali 8, Asci 6, Turmalaj 6.5 (30’ st Nigro 6), Panella 6.5, Tornatore 7.5 (32’ st D’Avino sv), Guarnieri 6.5, Pedrocchi 6.5 (14’ st Macciocca 6.5) PANCHINA Peri, Stefanini, Federico, Valentini ALLENATORE Mancinelli 

POMEZIA Mastella 6.5, Lauri 4, Peri 5.5, Amico 4.5, Nardi 5.5, Flore 5.5 (41’ st Tammaro sv), Pratelli 5.5, Trinca 5.5, Tovalieri 5, Bianchini 5, D’Antimi 5.5 (32’ st Mancini 5) PANCHINA Giordani, Volante, Cipolletta, Molinari, Ventura ALLENATORE Punzi

ARBITRO Segatori di Viterbo

ASSISTENTI Lilli di Viterbo e Giallatini di Civitavecchia 

NOTE Ammoniti Pedrocchi, Nardi, Turmalaj, D’Antimi, Macciocca Angoli 7-6 Rec. 4’ st Osservato un minuto di silenzio per la scomparsa della madre del dg del Città di Ciampino Giuseppe Paci


Il Città di Ciampino cala il poker sul Pomezia e ipoteca il passaggio agli ottavi di finale. Prova estremamente convincente della formazione di Mancinelli, che ha approfittato di un avversario che, al di là delle assenze sicuramente pesanti, sta passando un momento molto delicato. Difficile capire il momento della squadra pometina: la sensazione è che i giocatori abbiano perso sicurezza e, alle prime difficoltà, si sono sciolti come neve al sole. Francesco Punzi si è sgolato, ma a poco è servito. Serve sbloccarsi al più presto con una vittoria per ritrovare serenità: tanti errori difensivi, e quando si hanno contro due come Tornatore e Carnevali, il primo bomber implacabile, il secondo centrocampista capace di non sbagliare un pallone in 94’, non ne puoi uscire indenne.  

Carnevali (Città di Ciampino) sontuosa la sua prestazione (foto ©Caprino)

Primo tempo La prima azione è della formazione di casa. Al 6’ lancio sulla destra per Pedrocchi, che salta Lauri ed entra in area ma conclude centralmente. Un minuto dopo Tovalieri cambia fascia per l’inserimento di Flore che perde l’attimo della conclusione e Asci devia il tiro in angolo. Ancora pericoloso il Pomezia al 10’ con una punizione di Trinca che non trova di poco la porta. Dopo una fase senza grandi emozioni ci riprovano gli ospiti con un tiro dal vertice sinistro di Tovalieri che termina largo dopo una azione insistita di D’Antimi. Al 24’ il vantaggio del Città di Ciampino: Carnevali batte una punizione approfittando della difesa ospite distratta, e serve Tornatore, lasciato completamente solo e libero di entrare in area e battere Mastella. Due minuti dopo Pedrocchi si guadagna con furbizia una punizione per un intervento di Amico, s’incarica della battuta Carnevali il cui tiro esce di un soffio con Mastella che non sarebbe potuto intervenire. Al 31’ Tornatore protegge il pallone, si gira e serve l’inserimeto di Pedrocchi, che parte a tu per tu con Mastella, ma il primo assistente segnala una posizione di fuorigioco dubbia. Proteste di Pedrocchi che viene ammonito. Grandissimo numero di Tornatore al 36’, tiro dal limite dell’area e Mastella è bravo ad alzare in angolo. Al 39’ l’arbitro lascia correre su un intervento falloso in area pometina su Peri, la sfera arriva a Carnevali che crossa in area per il colpo di testa di Panella di poco alto. Cinque giri d’orologio e c’è il raddoppio del Città di Ciampino: Guarnieri parte sulla sinistra, arriva sul fondo e mette un pallone, deviato da Lauri, che spiazza Mastella e sul secondo palo Turmalaj appoggia in rete a porta sguarnita.

Tornatore, doppietta contro il Pomezia dopo lo show contro il La Sabina, sempre in coppa

Secondo tempo Nella ripresa, al 7’, schema su punizione del padroni di casa, palla per l’inserimento di Tornatore e cross al volo per Cassetti che cicca la conclusione. Si vede il Pomezia all’11’ con un bel cross dalla trequarti di Peri per Lauri che di testa non riesce ad indirizzare verso la porta. Al quarto d’ora Carnevali su punizione serve Tornatore al limite, gran botta respinta da un difensore ospite. Ancora la formazione di Mancinelli avanti al 21’ con il solito Tornatore, tiro potente e deviazione in angolo di Mastella. Cinque giri d’orologio e il Pomezia si rende pericoloso con un tentativo di Tovalieri, bravo Ferendeles a bloccare in due tempi. Poco dopo pericolosissimi gli ospiti: corner di Flore e colpo di testa di Nardi, bravissimo Ferendeles a respingere, poi l’azione sfuma. Il Città di Ciampino dilaga al 29’: discesa sulla destra di Guarnieri, palla a Carnevali che entra in area, fulmina con un dribbling il diretto avversario e serve un pallone che Tornatore deve solo appoggiare in rete. Cinque minuti dopo il definitivo 4-0, quando viene concesso un rigore per un fallo in area del neo entrato Mancini su Carnevali. Si incarica della battuta Macciocca, Mastella intuisce ma non può far nulla. Poco dopo il Pomezia protesta per un intervento falloso in area su Flore di Panella, l’arbitro lascia correre. E’ l’ultima emozione della gara, il Città di Ciampino ha un piede e mezzo agli ottavi