Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Poker del Cynthia all'Anziolavinio con Di Bartolomeo, Bellini, Martena, Alonzi

Dopo cinque anni i castellani ritrovano i tre punti alla prima di campionato



L'esultanza dopo il primo gol del CynthiaMARCATORI 1’pt Di Bartolomeo, 30’pt Bellini, 29’st Martena, 30’st Alonzi. 

ANZIOLAVINIO Rizzaro; Mortaroli Petricca Fioravanti Succi (31’st Martineo); Guida; Drago (19’st Scippa) Di Dionisio Buonocore Metta (19’st Lauri); Billi. PANCHINA Galassi, Franci, Nanni, Sesay, Zigulich, Tulli.  ALLENATORE Alvardi 

CYNTHIA Serpietri; Rausa Leccese Bagaglini Carta; Rosella (9’st Martena) Errico Bellini; Di Bartolomeo (12’st Tabarini) Alonzi Peressini (32’st Tabascio). PANCHINA Scarsella, Bispuri, Le Rose, Marchetti, Senesi ALLENATORE Rughetti. 

 ARBITRO Tursi di Valdarno. 

NOTE Espulso al 40’st Mortaroli (A) per doppia ammonizione. Ammoniti Buonocore, Petricca, Rausa, Leccese, Bagaglini, Di Bartolomeo Angoli 5-1 Rec. 3’pt, 3’st.

La stagione del Cynthia ricomincia dal “Massimo Bruschini” di Anzio dove i ragazzi di Rughetti fanno il loro esordio in campionato dopo la sconfitta di misura in Coppa Italia Serie D contro la Lupa Castelli Romani. Diverse le assenze per il tecnico romano che rinuncia a Bianchi, Cacciotti e Laghigna per squalifica ed a Vignolo, ancora in attesa del transfert; vengono così lanciati dal primo minuto due giocatori classe ’96, ovvero l’ultimo arrivato Serpietri tra i pali ed Alonzi al centro dell’attacco. La compagine di Alvardi schiera invece un 4-1-4-1 con capitan Guida davanti alla difesa e Billi come terminale offensivo. Dopo neanche trenta secondi di gioco, proprio Alonzi chiama Rizzaro alla respinta e Di Bartolomeo, riprende da dove aveva concluso l’anno scorso siglando il vantaggio. L’Anziolavinio reagisce su calcio piazzato ma i tentativi di Fioravanti e Guida finiscono rispettivamente fuori e sulla parte alta della traversa. Alla mezz’ora i castellani risalgono il campo e trovano il raddoppio sull’asse Peressini-Bellini con l’esterno d’attacco ex Latina che premia l’inserimento del proprio compagno di squadra, il quale salta l’estremo difensore avversario e deposita il pallone in rete. Il primo tempo si chiude con una grande occasione per parte: prima Bellini prova a restituire il favore a Peressini che però, tutto solo, prova un dribbling di troppo poi, dalla parte opposta, Serpietri compie un bell’intervento su Metta. Nella ripresa, gli anziati partono bene e ci provano con Billi la cui conclusione non inquadra però lo specchio. Al 22’ la grande opportunità per riaprire l’incontro: Leccese, secondo il direttore di gara, commette fallo su Lauri in area ma dal dischetto Fioravanti calcia incredibilmente fuori. L’episodio scuote i biancazzurri che, nel giro di un minuto, dilagano grazie al subentrato Martena che batte Rizzaro su assist di Peressini e ad Alonzi che non sbaglia a tu per tu col portiere. Nel finale di nuovo Serpietri chiude la porta a Scippa e il confronto, con i padroni di casa rimasti anche in dieci uomini per l’espulsione di Mortaroli, si chiude così sullo 0-4. Il Cynthia, dopo cinque anni, ritrova dunque i tre punti alla prima di campionato confermando contemporaneamente una tendenza positiva contro l’Anziolavinio (con la sfida odierna imbattuto negli ultimi nove precedenti). L’intero gruppo, dopo il meritato riposo, si ritroverà martedì al “Comunale” per cominciare a preparare la gara interna contro la Lupa Castelli Romani, la seconda nel giro di quindici giorni.