Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Pokerissimo della Lositana. Tagliaboschi: "Tre punti dedicati ad Alessandro Paternò"

La formazione oranje centra la terza vittoria consecutiva e rimane in scia delle capolista. Il laterale: "E' stato il successo del gruppo"



Marco TagliaboschiProsegue l’ottimo momento della Lositana. La formazione di mister Minella centra la terza vittoria consecutiva e si conferma ad una lunghezza di distanza dal terzetto di testa. Un successo di grande carattere, perché arrivato sul campo dell’Atletico New Team, una delle big del campionato, che si è arresa con un pesante 5-1 finale.


La gara. Nonostante il punteggio, il match è stato molto combattuto, soprattutto nella prima frazione di gioco, nella quale i padroni di casa hanno spinto per i primi venti minuti nel tentativo di sbloccare il risultato. Ma la difesa oranje e alcuni splendidi interventi di Ricci hanno mantenuto lo 0-0. Sul finire del primo tempo è invece arrivato il gol di Fernandez, che ha portato all’intervallo gli ospiti sull’1-0 mentre nella ripresa la Lositana ha operato il break decisivo. I ragazzi di Minella hanno infatti infilato, una dopo l’altra, quattro reti con Losito, Tagliaboschi, Apicella e Di Vincenzo, chiudendo in anticipo il match. Nel finale i padroni di casa hanno comunque continuato a spingere, trovando nel recupero il gol della bandiera dal dischetto del rigore.


Tagliaboschi. Tra i protagonisti del match c’è sicuramente Marco Tagliaboschi, autore di una splendida rete, con una potente conclusione che si è insaccata sotto la traversa per il 3-0: “Abbiamo giocato una grande partita contro una squadra molto forte. Abbiamo retto la loro spinta iniziale, quindi abbiamo iniziato a fare il nostro gioco e, nella ripresa, abbiamo chiuso in anticipo la gara. E’ stata la vittoria del gruppo”. Venerdì ci sarà la sfida contro il Casalbertone, fanalino di coda: “Noi ci alleneremo come al solito e metteremo in campo impegno, sudore e fatica per arrivare alla sfida di venerdì al massimo della condizione fisica e mentale. La classifica non la guardiamo perché dobbiamo ragionare di gara in gara, senza fare troppi calcoli”. Un successo rovinato, però, dalla triste notizia della scomparsa del nonno di Alessandro Paternò, giunta subito dopo il triplice fischio finale: “E’ inutile dire – conclude Tagliaboschi – che la dedica per questa vittoria è tutta per “Pat”, che è rimasto vicino alla squadra anche in un momento così delicato. Mandiamo a lui e alla sua famiglia un grandissimo abbraccio”.