Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

Pokerissimo L'Acquedotto: la Vis Lanciano si arrende 5-1

Le ragazze di Pomposelli centrano la terza vittoria consecutiva e restano in testa alla classifica. Domenica la difficile trasferta a Napoli



Vittoria per L'Acquedotto (Foto © L'Acquedotto/Cantarelli)L’Acquedotto torna nuovamente al PalaGems per ospitare il Vis Lanciano. Dopo la vittoria di domenica scorsa contro il PMB Futsal, le alessandrine cercano continuità contro un avversario sulla carta molto insidioso. Pomposelli, per l’ultima volta in tribuna causa squalifica, parte col solito quintetto formato da Vecchione, Pomposelli, Rebe, Maria Pérez e Alvino. Il Lanciano risponde con Nagy, Rovira Navarro, Uveges, Csepergi, Paolucci. Dopo le prime scaramucce di gioco, L’Acquedotto comincia a macinare gioco. Moroni e Di Turi impensieriscono la fase difensiva delle abruzzesi e dopo 6’50’’ di gioco è Rebe a portare avanti le padrone di casa: palla alta a scavalcare il portiere e la spagnola, di testa, infila un insolito 1-0. Il Lanciano è una squadra ben messa in campo da Blasetti e all’ottavo trova il pari al termine di un’azione corale davvero pregevole: è Iannucci a chiudere sul secondo palo e a battere Vecchione. L’Acquedotto cerca la reazione e Pomposelli si carica la squadra sulle spalle. Prima colpisce il palo destro con un tiro dalla distanza, poi spara addosso a Nagy da ottima posizione, infine sigla il gol del nuovo vantaggio con un tocco di rapina su assist di Rebe. L’Acquedotto trova il 2-1 al minuto 12 e 27’’ e neanche venti secondi più tardi fa 3-1: è Benvenuto a dare il momentaneo massimo vantaggio alle sue. Nei minuti conclusivi del primo tempo L’Acquedotto ha ancora tre occasioni per aumentare il parziale, ma il portiere ungherese del Lanciano si supera su Benvenuto, Pomposelli e Rebe. 

Secondo tempo. Le alessandrine partono forte e dopo 2’ esatti di gioco, salgono sul 4-1 grazie a Moroni: l’ex Statte e Lazio fa tutto da sola, scappa via sulla sinistra e lascia partire un gran tiro che si infila di prepotenza sul primo palo. Al quinto, L’Acquedotto allunga ancora, stavolta con un capolavoro di Arianna Pomposelli. La numero 2 riceve palla lungo l’out di destra, controlla spalle alla porta e di esterno fa un gran tunnel al suo diretto avversario, spezzando anche il raddoppio. Il gesto tecnico di altissima scuola lascia tutti esterrefatti, Pomposelli sguscia e si presenta da sola davanti al portiere battendolo con freddezza glaciale sul primo palo. 5-1 L’Acquedotto e applausi scroscianti di tutto il pubblico del PalaGems. La partita è ormai indirizzata: al 7’ Di Turi colpisce in pieno il palo, poi è Crespi a sfiorare il gol in un paio di occasioni. Nel finale di partita, Pomposelli inserisce Rebe come portiere di movimento, ma L’Acquedotto non aumenta il suo parziale, anzi, è proprio la spagnola a distinguersi con un paio di ottime parate. Quando rientra Vecchione, è l’estremo difensore alessandrino a sventare un paio di occasioni costruite dal Lanciano. 


Prossimo turno. Le capitoline salgono a 9 punti in classifica, tenendosi a contatto con Lazio, Montesilvano e Portos, tutte vincitrici dei rispettivi match. Domenica prossima la prima vera trasferta stagionale, stavolta a Marigliano, in casa del Woman Napoli di mister Vincenzo Tramontana, sconfitto 3-1 dal Portos in quest’ultima giornata.