Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Poziello trascina il Cassino al Buongiorno

La formazione di Babusci passa sul campo del Borgo Podgora con una rete in avvio di ripresa



27a Giornata
0 - 1

Babusci, tecnico del CassinoIl Cassino, grazie alla rete decisiva di Poziello, sbanca Podgora e si prende i tre punti, ma i padroni di casa si lamentano per la direzione di gara del signor Pacella di Roma 2. Dopo appena due minuti di gioco è il Cassino a rendersi pericoloso con Giglio che calcia dal limite dell’area a incrociare con Viscusi che si distende sulla sua destra e devia la palla. Questa è l’unica azione di rilievo degna di nota dei ciociari. I primi venti minuti sono giocati prevalentemente a centrocampo con le due squadre che si annullano. Il Podgora dopo aver preso le misure, inizia a macinare gioco e al 28’ sfiora il vantaggio con Martelli che dal limite lascia partire un tiro con la palla che fa la barba al palo. Al 30’ su una bella azione orchestrata dai padroni di casa, Agostini si supera e con un colpo di reni alza la sfera sopra la traversa sul tiro a volo di Terrazzino lanciato da Martelli. Il secondo tempo inizia con un doccia fredda per i borghigiani. Al 5’ Poziello in sospetto fuorigioco si presenta da solo davanti a Viscusi e lo infila con un tiro a mezz’altezza. I padroni di casa non si perdono d’animo e già sei minuti dopo hanno la possibilità di pareggiare le sorti dell’incontro con Arduini, il quale, dopo uno schema su punizione, si presenta da solo davanti al portiere ospite ma tira alto sopra la traversa. Al 15’ il gol annullato a Terrazzino per un fuorigioco molto sospetto. è un monologo dei borghigiani, al 20’ scarico dietro di Porcelli per Spogliatoio ma il suo tiro esce di pochissimo fuori. Cinque minuti dopo il secondo gol annullato della giornata: si scontrano portiere e difensore con Porcelli che mette dentro la palla, ma viene inspiegabilmente annullato per un presunto fallo dello stesso Porcelli. Al 33’ Porcelli manda la sfera di pochissimo fuori. I padroni di casa continuano a pressare con gli ospiti rinchiusi negli ultimi 30 metri a far quadrato. Non succede più nulla di rilevante e al triplice fischio i padroni di casa rientrano negli spogliatoi arrabbiati per non aver raccolto nulla in questa gara, ma consapevoli di avercela messa tutta. Resta il rammarico per un arbitraggio che non è sembrato all’altezza delle aspettative.