Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Prato Rinaldo, 14 gol per proseguire la scalata in classifica

La formazione di Baldelli seppellisce la Sangiorgese e accorcia le distanze: la seconda piazza dista ora solamente tre lunghezze



Foto © SegneriTermina con un netto 14-0 la sfida della quattordicesima giornata di campionato fra il Prato Rinaldo e la Sangiorgese. Partita senza storia, fra due squadre apparse – almeno sabato - troppo diverse per appartenere allo stesso campionato nazionale. 


La cronaca. La Sangiorgese si presenta con soli sette giocatori in rosa, di cui cinque nati dopo il 1991, il Prato Rinaldo, invece, è quasi al completo. Squalificato Angilletta e turno di riposo per De Filippis, in porta si alternano Schirone e Massimo che giocano un tempo per uno. Dopo tre minuti di gioco i gialloblu passano in vantaggio: Leonaldi controlla una palla sull'out di destra, rientra in mezzo a due avversari e batte il portiere per l'1-0 dei padroni di casa. Solo due giri di lancette e Taloni, rubando palla, vola in contropiede e salta il portiere per il più comodo dei 2-0. Sarà la prima di cinque reti per l'ex Carlisport Ariccia. Proprio il 10, un minuto più tardi, fa 3-0 insaccando su schema. Baldelli, capito l'andamento della gara, fa ruotare tutti gli effettivi. Al quattordicesimo spazio e campo anche per il Giovane Pirrocco, classe '99, ma con una personalità da veterano. Al quindicesimo da annotare il “jackpot” realizzato da Taloni che con un tiro al volo, prende il palo, va al tap-in e come un flipper, colpisce in ordine legno sinistro, traversa e legno destro. Al diciottesimo, però, sempre lui sigla il 4-0 prima dei gol di Leonaldi e Alvarito che permettono al Prato Rinaldo di chiudere 6-0 il primo tempo. 


Secondo tempo. Nella ripresa, praticamente, non c'è mai storia. Al primo e al terzo reti del giovane U21 Daniele Luongo, al sesto arriva il 9-0 di Alvarito e al decimo Taloni fa 10-0. Nel finale c'è gloria, in ordine, per Alvarito, Taloni (cinquina, come detto, per lui), Chiomenti e Pandalone. Finisce 14-0 una gara senza storia. 


Classifica. Il Prato Rinaldo resta ad un solo punto dal Loreto Aprutino, quarto in classifica e avversario fra due sabati. Ma anche il secondo posto, occupato da Nursia e Ciampino, non è poi così lontano, visto che dista solo 3 punti. La rincorsa alla Coppa Italia passa però dalla doppia trasferta consecutiva che vedrà il Prato impegnato prima col Perugia e poi proprio col Loreto. Nell'ultima giornata, infine, scontro diretto col Maran Nursia.