Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Prato Rinaldo in casa del Foligno. Angilletta: "Abbiamo passato una settimana positiva"

La formazione gialloblu vuole proseguire il suo ottimo momento di forma e allungare la serie di cinque risultatiutili consecutivi



Simone Angilletta (Foto © Segneri)Il Prato Rinaldo scende in campo domani a Foligno per la settima giornata di campionato. Vincere risulta di vitale importanza per incrementare la striscia di cinque risultati utili consecutivi e proseguire la rincorsa alla zona podio. 


Cresicta e Foligno. “La squadra sta bene, abbiamo passato una settimana positiva – commenta Simone Angilletta -, stiamo vivendo giornata dopo giornata, come se fossero tutte finali. L'umore è quello giusto e tutte le partite le dobbiamo e vogliamo giocare come abbiamo fatto contro l'Olimpus. Ci siamo dati un obiettivo, cioè raggiungere il primo traguardo in ordine temporale: la qualificazione alla Coppa Italia. Vogliamo fare quanti più punti possibile in questo rush finale di girone d'andata”. Proprio per questo motivo Foligno è una tappa cruciale: “Un vero crocevia – prosegue l'ex Carlisport -. Affrontiamo una squadra forte e preparata, che in casa vorrà dire la sua. Però, vogliamo andare lì e vincere, per dare un segnale a tutto il girone”. 


Condizione fisica. E se la squadra ha intrapreso una marcia che l'ha portata a quattro successi e un pareggio – con la capolista – nelle ultime cinque giornate, una parte del merito è dello stesso Angilletta, tornato a livelli di rendimento ottimali: “Mi sento bene, in ogni ambito: fisicamente e mentalmente. Ma soprattutto, sto vivendo uno spogliatoio strepitoso e mi trovo benissimo con la società. Sapevo che dopo un anno e mezzo fermo avrei dovuto riprendermi un po' alla volta, ma credo che la strada sia quella giusta. Devo tanto anche al mister che mi sta dando spazio e fiducia: quando vengo chiamato in causa do tutto, fino alla fine”. 


La rimonta. In conclusione, margini per migliorare ci sono ancora: “Credo che l'Olimpus abbia le potenzialità per fare un campionato a parte. Noi non abbiamo ancora incontrato realtà importanti come Foligno, Nursia e Loreto, ma siamo consapevoli che possiamo fare ancora meglio e recuperare terreno”.