Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Prato Rinaldo in trasferta nelle Marche: "Per noi è la seconda finale consecutiva"

La formazione di Baldelli affronta il Porto San Giorgio. Il laterale: "Un campionato livellato potrebbe rappresentare un vantaggio per noi"



Image titleDopo la vittoria di sabato scorso ai danni del Civitanova, il Prato Rinaldo torna in campo domani per cercare la continuità tanto agognata in questo difficile inizio di stagione. I gialloblu hanno accorciato il gap che li vedeva partire con sei punti di ritardo e ora sono solamente 3 le lunghezze che li dividono da quota 0. 


Reali. “Stiamo bene – commenta Fabrizio Reali -, ovviamente dopo un risultato positivo si lavora meglio: abbiamo ritrovato quella serenità che era venuta a mancare”. Contro il Civitanova (11-1 il risultato) è scesa in campo una squadra diversa, con grande qualità: “Il tutto va sempre rapportato all'avversario e non credo che domani vinceremo di nuovo 11-1. Comunque, da quello che ci accorgiamo durante gli allenamenti, siamo una squadra con dei senior molto bravi, senza dimenticare l'U21, con due-tre elementi che possono ritagliarsi qualche minuto importante in prima squadra. Qualità ne abbiamo, dobbiamo proseguire così”. 


Porto San Giorgio. Queste prime due giornate hanno parlato di un campionato molto equilibrato: “Non mi aspettavo i due pareggi della Maran, così come la vittoria del Ciampino in casa del Loreto. Il campionato si sta dimostrando davvero livellato e questo può essere un vantaggio per noi. Certo, credo che l'Olimpus resti la favorita e non lo dico per nascondere il Prato Rinaldo, ma perché lo penso davvero”. Sabato trasferta a Porto San Giorgio per affrontare i marchigiani: “Per noi è la seconda finale consecutiva, una gara molto difficile. Ma è di fondamentale importanza vincere, sembra strano dirlo, ma arrivare a 0 punti ci farebbe cominciare un nuovo campionato. Sabato dobbiamo confermarci”. In casa gialloblu dovrebbe aver recuperato Colaceci dall'infortunio e tornerà Angilletta dalla squalifica, la squadra potrebbe essere al completo: “Ci sarà bisogno di tutti, vincere da loro richiederà uno sforzo enorme da parte di ognuno di noi”. 


Under 21. Capitolo sull'U21. La squadra allenata da Reali ha pareggiato al debutto con la Carlisport Cogianco, un buon risultato: “Sono soddisfatto del secondo tempo, non del primo. All'inizio avevamo scelto di aspettare a metà campo, ma col pallone fra i piedi siamo andati male. Ci tengo particolarmente alla fase di possesso, ma non è stata fatta bene. Nella ripresa, invece, i ragazzi si sono entusiasmati, mettendo in campo tutto quello che gli era stato chiesto. Ho visto un grande impegno e molta intelligenza e qualità. Ora abbiamo una gara complicata, in casa dell'Olimpus e può succedere di tutto: è sfida da tripla. Dobbiamo provare a confermarci, ma ripetere la gara di domenica scorsa sarà difficilissimo, perché in campo abbiamo messo tutto e di più di quello che potevamo mettere: ce la giocheremo come sempre, con la nostra filosofia e mentalità”.