Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Prato Rinaldo, Reali: "L'Olimpus è un'ottima squadra, ma lo siamo anche noi"

Parla il giocatore gialloblu alla vigilia del big match contro la prima della classe



Fabrizio RealiSettimana di duro lavoro, al massimo della concentrazione per tutto il Prato Rinaldo. Sabato, al PalaGems, arriva la capolista e imbattuta Olimpus. Un vero e proprio big match: “Un giocatore vero sa che questa è una settimana importante – racconta Fabrizio Reali -, è inutile che ci prendiamo in giro. Lo si è visto anche dagli allenamenti: c'è stata quell'attenzione e concentrazione in più che può fare la differenza”. La tensione prepartita sale e la squadra di Baldelli cerca di trasformarla in energia positiva: “Sentiamo molto questa partita anche se, siamo onesti, più dei playoff è difficile poter arrivare. Giochiamo questa partita tranquilli e vogliamo provare a fare bottino pieno. Vincendo potremmo anche regalarci la speranza di qualcosina in più”. 

All'andata il Prato fece una grande partita, dominò il primo tempo e poi subì il ritorno dell'Olimpus, incassando il 2-2 a soli 6'' dalla fine: “Paradossalmente, visto l'anno a porte chiuse, per noi è meglio giocare fuori casa che dentro. L'ambiente delle gare casalinghe non è che ci abbia dato sin qui una grande mano, anzi... Se comunque ripensiamo al 2-2 l'amarezza rimane tutta, perché avremmo dovuto chiudere prima quella gara. Nutriamo un grandissimo rispetto per l'Olimpus, ma credo che valga lo stesso per loro. Sono una squadra ottima, ma lo siamo anche noi. Non credo sia facile per nessuno partire dal -6 e giocare un anno intero sempre a porte chiuse. Se non ci fosse stata la penalizzazione chissà dove saremmo potuti arrivare”. Insomma, sembra banale dirlo, ma in questa gara conta l'attenzione: “Vnce chi sbaglia meno in fase difensiva, chi compie meno errori e chi concede meno ripartenze”. 

In chiusura Reali, anche tecnico dell'U21, spende due parole sul lavoro a 360° della società: “Il Prato Rinaldo, se non a livello nazionale, almeno in Serie B è una delle società più importanti, forse la più importante. Ormai sono due-tre anni consecutivi che la squadra è al vertice della categoria e tutta la società si sta allineando ai massimi livelli. La scelta fatta quest'anno con il settore giovanile ne è la riprova e vorrei che il grande lavoro svolto sin qui non andasse disperso la prossima stagione. Le tre categorie più importanti del settore giovanile stanno facendo benissimo: l'U21, al primo anno di questa gestione, è quinta in classifica, gli Allievi hanno vinto sempre, la Juniores è terza, ma è una squadra fortissima e da qui a fine anno può risalire senza problemi. Il Prato Rinaldo si sta allineando alle grandi società del calcio a 5 italiano e questo è un motivo di grande orgoglio per chi ne fa parte”.