Notizie

​Presentata la nuova stagione 2014/2015 del Teatro Olimpico di Roma, fra attese, novità e fortunate conferme

Si è puntato su un pacchetto irripetibile raccolto sotto il tema dell’ “avanguardia per tradizione”



Presentata la nuova stagione del Teatro OlimpicoPresentata la nuova stagione 2014/2015 del Teatro Olimpico di Roma, fra attese, novità e fortunate conferme. Complice il successo della passata stagione con oltre 200.000 spettatori, Lucia Bocca Montefoschi, Direttore Artistico e Amministratore Delegato del Teatro, insieme all’entourage del palcoscenico di Piazza Gentile da Fabriano, hanno voluto puntare su un pacchetto irripetibile raccolto sotto il tema dell’ “avanguardia per tradizione”: “Questa infatti– continua il Direttore Artistico - è una delle linee guida che seguo nel disegnare una stagione, per guardare lontano senza mai dimenticare chi siamo. Un’altra è la fiducia nelle compagnie, che calcano questo palcoscenico portandoci il meglio della loro produzione artistica. Con tanta, tanta gioia. Sognando un pubblico sempre più ampio e vario, lavorando per integrare l’arte in ogni aspetto della società: nella vita di ogni giorno, di ogni persona.” A presentare la stagione, Pippo Baudo, che non si è risparmiato dando vita a dei simpatici sipari con alcuni fra gli artisti presenti come Dario Cassini e Alessandro Di Carlo dei quali ha reclamato la scoperta nel più classico, e sempre divertente, stile del numero uno della televisione italiana. Il cartellone vede oltre ai citati Cassini e Di Carlo, anche la presenza dei Ragazzi di Colorado cui spetterà il compito di aprire per la prima volta il sipario della nuova stagione, seguiti da Marco Presta e Max Paiella in “Anche se sei stonato”, dal ritorno dei Momix con Alchemy e infine Mediterraneo di Miguel Angel Berna che chiuderà l’anno. Nel 2015 invece confermato il nuovo spettacolo di Vincenzo Salemme “Sogni e bisogni”, mentre c’è grande attesa per la nuova commedia di Lillo & Greg che tornano sul palco del Teatro Olimpico con lo spettacolo “La Fantastica Avventura di Mister Starr” nel quale il protagonista riceve in regalo dal nonno, famoso e bizzarro archeologo, un misterioso libro in codice che farà iniziare un assurdo e divertente viaggio per universi paralleli e storie esilaranti. Il Teatro Olimpico inoltre ospiterà quest’anno il Festival Internazionale della Danza 2015 con grandi interpreti del mondo del ballo fra i quali Nestor Pastorive in Fiesta Argentiva, Gloria Campaner e il Gotra Ballet di Heerlen Joost Vrouenraets, Aterballetto, Mummenschanz e l’interessantissima unione artistica tra Marlene Kuntz e Mvula Sungani in un suggestivo spettacolo che unisce la danza e il rock. A chiudere il sipario di una stagione che si presenta come uno dei punti di riferimento dell’intrattenimento romano, saranno Massimo Ranieri, con uno show a tutto tondo fra musica, teatro e parlato nel migliore stile del genio napoletano, e Antonio Giuliani con Identikit, uno spettacolo che firma il finale della sua trilogia sull’Italia e gli italiani.