Notizie

Presentato il bando "Torno subito" rivolto agli universitari

Presso il centro Congressi del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale dell’Università Sapienza è stata illustrata la seconda edizione dedicata agli studenti universitari e ai laureati interessati a un’esperienza di apprendimento innovativa in un'altra regione o all'estero.



Image titlePresentato Centro Congressi del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale dell’Università Sapienza di Roma (Via Salaria, 113), verrà presentata la seconda edizione del bando "Torno subito" della Regione Lazio, rivolto agli studenti universitari e ai laureati interessati a un’esperienza di apprendimento innovativa in un'altra regione o all'estero. Il progetto, finalizzato all'inserimento lavorativo, sarà strutturato in due fasi. La prima fuori dal territorio della regione Lazio (altre regioni italiane, Paesi UE, altri Paesi Europei ed esteri) per acquisire conoscenze, competenze e abilità professionali. La seconda, che sarà realizzata nel territorio della regione Lazio, avrà il duplice obiettivo di favorire l’incontro con il mondo del lavoro della regione e il reimpiego sul territorio regionale delle competenze acquisite in altri contesti.Questa edizione, avvalendosi di uno stanziamento doppio rispetto alla precedente, coinvolge un numero più ampio di destinatari. All'evento, organizzato con il patrocinio della Regione Lazio dal Dipartimento di Comunicazione e ricerca sociale dell'Ateneo insieme all’Associazione Alternativa Europea, presieduta da Olimpia Troili, interverranno il Direttore del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale Prof. Mario Morcellini, il Capo Gruppo della Civica Zingaretti Michele Baldi, il Prof. Marco Cilento del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca sociale e Stefania Zanda dello staff assistenza tecnica "Torno Subito". “E' importante far conoscere a tutti coloro che hanno fra i 18 e i 35 anni questa bella opportunità – dichiara il Consigliere Michele Baldi – Ringrazio gli organizzatori di questa iniziativa, di grande importanza per far conoscere questo bando ai ragazzi e, parallelamente, disseminare i risultati, estremamente positivi, relativi all'edizione dell'anno scorso”.