Notizie

Presentato il tour #Sonomalatoanchio

Ieri la conferenza stampa presso l’albergo del Senato: in programma un viaggio itinerante in tutta Italia per sensibilizzare al miglioramento del Sistema Sanitario Nazionale



Image titleSi è tenuta ieri mattina, presso l’Albergo del Senato di Roma, la presentazione del Tour del TDM (Tribunale dei diritti del malato) che spianerà la strada ad una singolare iniziativa di portata nazionale: si tratta di una mostra fotografica che farà tappa da nord a sud, da Aosta a Taranto passando per Sulmona e che andrà a supportare “#sonomalatoanchio – La mia salute è un bene di tutti”, una campagna che ha l’obiettivo di promuovere il sostegno e la tutela di un Sistema Nazionale universale migliorato nella qualità così come nell’accessibilità. Moderata da Cesare Fassari, Direttore Quotidiano Sanità e preceduta da un Welcome coffee, la conferenza stampa ha preso il via con i saluti di Anna Lisa Mandorino Vice Segretario generale di Cittadinanzattiva ha porto il benvenuto, mentre l’apertura dei lavori è stata affidata a Tonino Aceti, Coordinatore nazionale del Tribunale per i Diritti del Malato di Cittadinanzattiva e Fabrizio Greco, Generale Manager e Amministratore delegato Abbvie Italia. Successivamente si è proceduto alla presentazione della campagna da parte Alessandro Cossu, Responsabile Ufficio stampa e comunicazione di Cittadinanzattiva, cui sono seguiti un messaggio di Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute, di Pier Paolo Vargiu, Presidente XII Commissione Affari Sociali, Camera dei Deputati e di Lucia Borsellino, Assessore alla Salute della Regione Sicilia in rappresentanza della Commissione Salute, Conferenza delle Regioni e PP.AA. L’incontro romano di ieri ha ribadito quelle che saranno le linee guida del tour che vedrà la sua partenza da domani, 18 aprile fino a tutto il mese di ottobre: anzitutto un grande gazebo dove si potrà sostenere la campagna sia economicamente sia tutelando i propri diritti. Saranno presenti inoltre volontari del Tribunale per i diritti del malato, i quali metteranno a disposizione del materiale informativo sui diritti del cittadino e saranno a disposizione anche per raccogliere suggerimenti e segnalazioni. Il cuore del tour sarà soprattutto rappresentato dalla mostra fotografica, vera e propria protagonista, curata da Luca Liccione, fotografo e filmmaker lucano: essa attraverserà ventitrè piazze italiane e sarà allestita per due giorni a tappa, ispirandosi ai quattordici diritti che sono contenuti all’interno della Carta Europea dei Diritti del Malato, documento promosso nel 2002 da Cittadinanza attiva. Chiunque potrà accedere ad una apposita area accoglienza, dove il cittadino comune potrà diventare testimonial attivo della campagna, prestando il proprio volto. La foto verrà immediatamente caricata sul sito www.sonomalatoanchio.org per poi essere condivisa sui profili dei social network in cui è presente Cittadinanzattiva. Accompagnerà il  tour fotografico tutta una serie di incontri con istituzioni e personalità, con lo scopo di interagire assieme e chiedere così un miglioramento delle situazioni critiche che via via verranno ad essere segnalate dai cittadini, tutelando e rilanciando il Servizio Sanitario Nazionale pubblico, con particolare attenzione sull’equità, sulla qualità, sull’accessibilità. Nel novero delle città interessate dal tour, accanto a capoluoghi blasonati come Napoli, Genova e Bologna, entrerà anche nel tessuto più propriamente provinciale, toccando Sulmona, Aqui, Prato e Potenza. Particolarmente attesa è la tappa del 14 giugno, a Roma: in Piazza del Campidoglio verranno ricordati i trentacinque anni esatti dalla nascita del Tribunale per i diritti del malato (presente in trecento sedi ed insignito nel 2006 di Medaglia d’oro al merito della sanità pubblica) e la proclamazione della prima Carta dei diritti del malato, unitamente alle figure di Giovanni Berlinguer, storico supporter del Tribunale per varie battaglie legate al diritto alla salute, e Francesco Marabotto, giornalista ANSA molto noto nel giornalismo sanitario e primo segretario del Tribunale per i diritti del malato, scomparso prematuramente. Su twitter la campagna sarà presente attraverso l’hashtag #sonomalatoanchio e si potrà partecipare anche a distanza, realizzando da sé una foto ed avendo come riferimento il medesimo sito www.sonomalatoanchio.org.