Notizie

Primavera: Frosinone corsaro ad Avellino, decisivo il gol di Savone

Secondo successo consecutivo per i ciociari di Sesena che trovano anche i primi punti in trasferta



Un'immagine della gara foto©frosinonecalcio.comMARCATORI 7'st Savone

AVELLINO Rizzo, Comentale, Lampazzi (19'st Ventola), Shullazi, Antogiovanni, Anzalone, Martino (35'st Mejri),  Colella, Martangelo, Evangelista (28'st Riccio), Masocco PANCHINA Patella,  Raucci ALLENATORE Luperto

FROSINONE Calvarese, Illiano (33'st Trillò), Tomassetti, Ranelli, Sebastianelli, Gargiulo, Sterpone, Toti, Preti,  Quatrana (13'st Iacob), Savone (35'st Centra) PANCHINA Mastropietro,  Cialini, Cesaretti, Manna ALLENATORE Sesena

ARBITRO Del Giudice di Latina

ASSISTENTI Cordeschi S. e Cordeschi A. di Isernia) 

NOTE Ammoniti Calvarese, Illiano, Trillò, Antogiovanni, Masocco Recupero 0°pt e 5°st. 


Colpo da tre punti messo a segno dalla Primavera del Frosinone in trasferta sul campo dell’Avellino, superato 0 – 1 grazie al gol realizzato da Savone al 7' della ripresa. Per la prima volta in stagione rimasti con la porta inviolata, i gialloazzurri confermano le impressioni positive destate in questo avvio di campionato, balzando a quota sei punti dopo tre giornate e archiviando così perentoriamente una fase di rodaggio sorprendentemente breve. La squadra di Mister Sesena ha saputo dare prova di grande quadratura, imponendosi con merito su un terreno di gioco ostico e facendo della compattezza l’elemento caratterizzante per esprimere le potenzialità dei singoli. Coperti e dotati di qualità in linea mediana, i frusinati iniziano la loro prestazione da incorniciare spezzando gli equilibri all’11', propensione offensiva e tiro a botta sicura da parte di Quatrana a sfiorare la traversa. Per nulla intimoriti dai campani, gli ospiti continuano a sfoggiare trame interessanti e pericolose, azione lavorata sulla trequarti da Savone al 19', cross del centrocampista a pescare Quatrana impreciso di un soffio. Il turno dell’Avellino arriva in contropiede, insidioso Martino in zona Calvarese. Custodendo gelosamente il pallino della manovra, il Frosinone si procura in chiusura di frazione una terza chance per il vantaggio, di un palmo sopra la trasversale il piazzato calibrato da Savone. In apertura di secondo tempo i canarini capitalizzano gli sforzi, discesa sulla destra di Illiano e pallone in mezzo dove sbuca Savone ad anticipare in rete il portiere irpino Rizzo al 7'st. I padroni di casa incassato il passivo producono una reazione scomposta frenata al 21'st da Calvarese, pronto il numero uno ciociaro a murare Evangelista sotto misura. Le sostituzioni operate conducono al finale di partita, reso elettrico dall’occasione non sfruttata da Iacob all’37'st, ipnotizzato da Rizzo che tiene miracolosamente a galla i suoi. Come da copione il mancato 0 – 2 regala un brivido al 45'st, conclusione dalla distanza di Colella a sfumare sul fondo insieme all’illusione dell’Avellino di mantenere l’imbattibilità interna. Trascorsi i cinque minuti di recupero, il Frosinone può festeggiare una vittoria dal sapore dolcissimo, frutto della dedizione del gruppo ai dettami proposti da Mister Sesena, mescolato alla crescita individuale sempre più marcata dei vari Ranelli, Quatrana e di un Savone vero valore aggiunto di principio torneo. Sabato prossimo al Comunale di Supino la base costruita non dovrà essere smontata dalla corazzata Lazio.