Notizie

Primavera, la Lazio espugna Livorno con Oikonomidis, Palombi e Silvagni

I due attaccanti salgono a sette gol in campionato e adesso guidano la classifica dei marcatori del girone C in condivisione



9a Giornata
0 - 3

MARCATORI Oikonomidis 46’pt, Palombi 4’st, Silvagni 29’st

LIVORNO Cipriani, Morelli G., Stoppini, Borselli, Macera, Del Gratta, Ricci (31’st Servi), Simonetti (25’st Albamonte), Favilli, Bartolini, Quilici (20’st Cragno) PANCHINA Cesetti, Buselli, De Fanti, Morelli S., Bartoletti, Nigiotti, Auteri, Parente, Pierini ALLENATOTE Gelain

LAZIO Guerrieri, Dovidio (15’st Condemi), Seck (21’st Manoni), Pace, Mattia, Prce, Palombi, Silvagni, Tounkara, Murgia, Oikonomidis PANCHINA De Angelis, Antonucci, Rokavec, Capuano, Germoni, Collarino, Rossi ALLENATORE Inzaghi

ARBITRO Giua di Pisa

ASSISTENTI Guglielmi di Albano Laziale e Capaldo di Napoli 

NOTE Ammoniti Simonetti, Silvagni, Ricci, Seck, Macera Rec.1’pt e 3’st


L'australiano classe '95 Oikonomidis foto©photosportiva.itVittoria senza storia per la Lazio di Simone Inzaghi che in casa del Livorno riesce ad imporsi 3-0 senza problemi. Archiviato il derby, è il secondo successo consecutivo per i biancocelesti che domenica scorsa hanno battuto con il medesimo risultato il Catania. A suonare la carica capitan Silvagni e i soliti Oikonomidis e Palombi, i due attaccanti con le reti realizzate oggi volano in testa alla classifica marcatori del girone C, con sette centri ognuno. 


Nel finale di un primo tempo equilibrato, con qualche spunto dei più vivaci Morelli e Tounkara, a sbloccare il match in pieno recupero è un lampo di Oikonomidis, classe ’95, bravo a realizzare un tap-in dopo una respinta del portiere ad una conclusione dello spagnolo di origini senegalesi. Nella ripresa il Livorno non riesce a reagire e dopo quattro minuti la Lazio va di nuovo in gol: contropiede fulmineo, Tounkara pesca Palombi al centro che non sbaglia battendo Cipriani. Alla mezz’ora gli ospiti chiudono definitivamente la contesa con un colpo di testa su cui l’estremo difensore locale non può fare nulla. Finisce 3-0 con la Lazio che continua la sua rincorsa ai primi due posti: il Bari però ha piegato il Catania 4-2, mentre la capolista Roma sarà in scena domani contro il Latina.