Notizie

Primavera: Roma sottotono, con l'Empoli la vittoria arriva in extremis grazie a Soleri

L'attaccante ex Futbolclub entra nella ripresa e cambia la gara: prima confeziona l'assist del pari per Ferri, poi sigla il 2-1 allo scadere. Martedì c'è il Bayern Monaco



L'esultanza della Roma dopo il gol vittoria di Soleri foto©photosportiva.itMARCATORI Piu 7’pt (E), Ferri 15’st (R), Soleri 44’st (R)

ROMA Marchegiani 6.5, Paolelli 6.5, Sammartino 6, Marchizza6, Capradossi 6.5, Ndoj 5 (40’pt Di Livio 6.5), Ferri 6.5, Pellegrini 6.5,Taviani 5.5 (1’st Soleri 7), Adamo 5.5 (39’st D’Urso 6.5), Di Mariano 6 PANCHINA Faiella, Belvisi, De Sants E., Anocic, Ricozzi, Calì, Vestenicky ALLENATORE De Rossi

EMPOLI Biggeri 6, Gemignani 6, Agrifogli 6.5 (37’st Borghini sv), Diousse 6.5 (42’st Leone sv), Di Nardo 5.5, Bruni 5.5, Strano 6, Picchi 6.5, Piu 6.5, Fantacci 6.5 (24’st Chanturia 5.5), Cassata 6.5 PANCHINA Valoriani, Meroni, Gallo, Pierangioli, Santi, Fontanelli ALLENATORE Cecchi

ARBITRO Dionisi di L’Aquila, 5.5

ASSISTENTI D’Alberto di Teramo e De Filippis di Vasto

NOTE Ammoniti Paolelli, Di Livio, Bruni, Marchizza, Pellegrini Angoli 3-4 Recupero 0’pt e 4’st


Una vittoria ottenuta sul filo di lana, a pochi giri di lancette dal primo passo falso di questo inizio di campionato. È Soleri il protagonista della rimonta giallorossa, l’attaccante ex Futbol è entrato nella ripresa dando all’attacco romanista quella spinta in più che ha fatto la differenza con gli avversari. Non era facile del resto tornare in campo dopoquasi venti giorni di stop: prima il rinvio del derby per i tanti ragazzi impegnati con la Nazionale, poi la sosta di campionato e il torneo Karol Wojtyla vissuto da spettatori. La squadra di Alberto De Rossi non scendeva in campo dalla sconfitta con il Manchester City nella seconda giornata della UEFA Youth League, competizione che i capitolini ritroveranno martedì prossimo aTrigoria nel faccia a faccia da brividi con il Bayern Monaco.


Jacopo Ferri, capitano della Roma foto©photosportiva.itAvvio in salita. E’ dai primi scampoli di gara che la Roma dimostra di non essere la stessa squadra che finora, in campionato, ha dominato ogni tipo di avversario. L’Empoli si presenta a Trigoria con l’impegno e l’aggressività di chi vuole stupire i palati più esigenti e fin dalle prime battute s’intuisce che non sarà una gara semplice. Dopo sette minuti di poco gioco e molto studio, l’Empoli passa in vantaggio gelando gli animi di Trigoria: bella giocata di Cassata che sulla sinistra lascia sul posto Ndoj, l’esterno mette in mezzo un rasoterra potente che Piu trasforma in rete anticipando tutti.


Nessuna reazione. Il gol dei toscani non sembra sollecitare le ambizioni giallorosse, anzi sono ancora gli ospiti a cercare la porta di Marchegiani: cross di Picchi per Piu che incorna di testa, il portiere respinge come può e da posizione ravvicinata Cassata spara alle stelle, complice anche la fisicità di Capradossi, decisivo nell’infastidire l’attaccante. La Roma si fa vedere nella metà campo avversaria con un tiro di Ferri dalla distanza, la palla si perde sul fondo. Nei minuti finali del primo tempo Marchegiani è chiamato agli straordinari: prima para una conclusione dalla distanza di Cassata, poi risponde a un gran tiro incrociato di Piu dopo un errore di Adamo. Allo scadere la Roma si rifà viva in attacco con Paolelli che, imbeccato bene da Di Livio, mette al centro un traversone insidioso che Di Nardo devia in angolo dando l’illusione del gol.


Ripresa. L’approccio giallorosso è completamente diverso nel secondo tempo, Soleri si muove più di Taviani e anche Di Livio, entrato nella prima frazione, offre molte più soluzioni di uno spento Ndoj. Al quarto d’ora arriva il gol del pareggio grazie all’astuzia e alla tenacia di Soleri, che soffia la sfera alle spalle del portiere ospite appoggiando con un retropassaggio per Ferri, il capitano romanista non ci pensa due volte e calcia con potenza battendo l’estremo difensore ospite. L’Empoli risponde subito conun gran tiro dalla distanza di Cassata, plastica la risposta di Marchegiani che riesce perfino a bloccare. Al 28’st Di Livio ruba palla a Diousse, sulla trequarti passa al centro per Adamo che apre subito a sinistra per Di Mariano, il sinistro dell’ex Lecce viene respinto da Biggeri. 


Gran finale. La Roma alza il ritmo alla ricerca del gol del vantaggio, mentre l’Empoli arretra nella propria metà campo affidandosi alle ripartenze degli esterni. Al 41’st grande azione del neo entrato D’Urso che con una serpentina mette a ferro e fuoco la difesa toscana, cross per Di Mariano che tutto solo al limite dell’area piccola spara sulla Luna. Tre minuti e l’undici di De Rossi trova il gol vittoria: Marchizza pesca Di Mariano sul vertice sinistro dell’area ospite, l’esterno entra in area e calcia di potenza, Biggeri non trattiene e sulla respinta si avventa Soleri che insacca alle spalle del portiere ospite. Finisce 2-1 per la Roma che, pur con il derby da recuperare, resta in testa al girone C del campionato Primavera, martedì aTrigoria si torna in campo contro il Bayern Monaco.