Notizie
Categorie:

Primo ko per la Res Roma: al Vianello vince il Luserna

Barbieri fulmina Pipitone al 17' della ripresa e regala il successo alla formazione di mister Zorri



RES ROMA - LUSERNA 0-1

RES ROMA Pipitone, Colini (1'st' Picchi), Gambarotta Savini, Biasotto (30'st Nicosia), Fracassi, Greggi, Simonetti, Caruso, Nagni, Palombi  (1'st Labate) PANCHINA Caporro, Mancini, Marzi, Simeone ALLENATORE Melillo 

LUSERNA Serafino, Bosi, Falbo, D'Ancona, A.Favole, Barbieri, Mazzucchetti, Di Lascio (54' Massarelli), Moretti (71' S.Favole), Trapani, Tudisco PANCHINA Asteggiano, Pitti, Coluccio, Sosso. ALLENATORE Zorri 

MARCATRICI Barbieri 17'st

ARBITRO Bianchini di Terni 

NOTE Ammonite Di Lascio, D'Ancona

Il LusernaPrima sconfitta stagionale per la Res Roma, che perde 1 a 0 in casa contro il Luserna e resta a quota 2 punti in classifica; giallorosse punite dall'unico tiro in porta della ripresa da parte delle ospiti.Mister Melillo deve rinunciare alle infortunate Coluccini e Ciccotti e opta per il classico 4-4-2 con Pipitone tra i pali, Biasotto, Colini, Savini e Gambarotta in difesa, Fracassi, Simonetti, Greggi e Caruso a centrocampo, con capitan Nagni e Palombi in attacco.Il primo tempo inizia sotto il segno delle ospiti che sfiorano il gol prima con 9 che manda fuori da pochi passi, e poi con 16 che colpisce in pieno la traversa della porta difesa da Pipitone. La Res Roma inizia ad imporsi dal quarto d'ora in poi e  sfiora il vantaggio con Nagni che viene anticipata di un soffio da Serafino in uscita; al ventesimo Simonetti ci prova dalla distanza ma la conclusione della giovane centrocampista giallorossa termina alta. Cinque minuti dopo è Greggi ad impensierire Serafino mentre al trentacinquesimo un bello scambio Simonetti-Palombi-Nagni fa gridare al gol la curva romanista. Prima dell'intervallo punizione di Nagni e bella parata di Serafino che nega la gioia del gol al capitano giallorosso. Ad inizio ripresa mister Melillo manda in campo Picchi e Labate al posto di Colini e Palombi, e la prima azione della ripresa porta la firma di Fracassi che di testa, da pochi passi, manda la palla pochi centimetri sopra la traversa.Al settimo il gol che decide la gara: contropiede delle ospiti con Di Lascio che serve  Barbieri che con un preciso diagonale trafigge Pipitone, siglando il gol dell'uno a zero. Sospinta dal proprio pubblico la Res Roma prova a riequilibrare le sorti del match: al decimo ci prova Nagni, qualche minuto dopo è Simonetti a mettere i brividi a Serafino. Al ventitreesimo Labate manda fuori mentre alla mezz'ora è Nagni a sfiorare il pari: doppio dribbling del capitano giallorosso, preciso diagonale di destro e palla che prima colpisce il palo e poi attraversa tutta la linea di porta avversaria.Nei minuti finali l'assedio continua ma il risultato non cambia: ci provano ancora Labate, Nagni e la neo entrata Nicosia ma ogni tentativo è vano, e al triplice fischio esultano le ospiti, che ottengono la prima vittoria in serie A.Le dichiarazioni post gara del tecnico della Res Roma, Fabio Melillo: "Abbiamo avuto un approccio non consono a queste gare; quando inizi così, sentì il peso della responsabilità per non aver saputo preparare bene le ragazze e quindi mi prendo le responsabilità di questa sconfitta, anche se nel secondo tempo abbiamo dominato e mi sarebbe stato stretto anche lo zero a zero. Invece abbiamo perso addirittura nell'unico contropiede concesso.Dobbiamo crescere e lo faremo."