Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Promozione: seconda vittoria in rimonta per il Calcio Sezze, Ruggiero illude il San Michele

Grande secondo tempo della squadra di Gaeta che ribalta il risultato grazie alle reti realizzate da Petrussa e Medoro



MARCATORI 26’ Ruggiero (SM), 3’ st Petrussa (CS), 33’ st Medoro (CS)

CALCIO SEZZE Stefanini, Colongi (22’st Manni), Martelletta, Petrussa, Pecorilli, Di Trapano, Antonucci (32’ st Perna), Pestrin, Cece (22’st Lisi), Medoro, Ciotti PANCHINA Pastro, Paolelli, Sartini, Coia ALLENATORE Gaeta

SAN MICHELE Marchionne, Vanzari (9’st Gravina), Onorato, Forzan, Bellamio, Piccirilli, Cocuzzi, Ruggiero, Bernardo, Sannino (35’st De Bonis), Meneghello (18’st Rinaldi) PANCHINA Pedini, Benadda, Maresca, Garofelo ALLENATORE Pelucchini (squalificato, in panchina Cristofani) 

ARBITRO Pascarella di Nocera Inferiore

ASSISTENTI Scopa di Frosinone e Bartolomucci di Ciampino

NOTE Ammoniti Di Trapano, Ciotti, Vanzari, Cocuzzi Recupero pt 2’, st 3’    


Seconda vittoria consecutiva (e seconda in rimonta) per il Calcio Sezze, che al "Tasciotti" ha la meglio sul tenace San Michele di Paolo Pelucchini (squalificato, in panchina l'allenatore della Juniores Cristofani) al termine di una gara che, come tutte e tre quelle giocate finora, i rossoblu allenati di Antonio Gaeta hanno dovuto affrontare andando sotto di una rete. Luca PetrussaDall'undici iniziale Gaeta decide di escludere Alessandro Coia, ancora alle prese con i postuni di un infortunio. Fa il suo esordio tra i pali, invece, Angelo Stefanini. In avvio, rispetto a domenica scorsa a Latina contro il Sonnino, Sezze parte bene e al 4’ Ciotti prova la conclusione a giro che viene facilmente controllata da Marchionne. Al 14’ la serpentina in area di Medoro viene fermata sul più bella da un intervento sottomisura di Bellamio. La risposta del San Michele è affidata a Cocuzzi, che al 16' ci prova dal limite ma calcia debolmente. Al 26' Sezze va sotto: i difensori lasciano troppo spazio a Ruggiero, che prende la mira e dal limite lascia partire un rasoterra angolato che batte Stefanini. Il gol scuote i setini, che al 29' creano l'occasione migliore per pareggiare: sulla punizione battuta da Ciotti si crea una mischia, con Martelletta che sembra trovare il varco per spingere il pallone oltre la linea di porta, ma Bellamio si supera in spaccata togliendo al difensore setino la gioia del gol. Il rischio corso fa arretrare pericolosamente il San Michele e Sezze ne approfitta per creare ancora un paio di occasioni prima dell'intervallo: al 36' il contropiede orchestrato dalla coppia Ciotti-Medoro porta alla rete di quest'ultimo, ma il direttore di gara annulla su segnalazione del guardalinee perché la palla aveva già superato la linea di fondo prima del cross dell'ex giocatore del Sermoneta. Nella ripresa Sezze entra con un piglio decisamente più aggressivo e già al 1' c'è una colossale occasione per Ciotti, che arriva a tu per tu con Marchionne ma calcia incredibilmente a lato. Due minuti più tardi Sezze trova la rete del pareggio: angolo di Antonucci e Petrussa sceglie alla perfezione il tempo di inserimento e di testa batte Marchionne. Recuperata la partita i setini continuano a spingere, mentre gli ospiti sembrano sulle gambe e quasi mai si fanno pericolosi dalle parti di Stefanini. Al 24’ ci prova Ciotti con una velenosa conclusione di destro da oltre venticinque metri, ma la palla sfila a lato. Giuseppe MedoroCinque minuti più tardi Medoro mette in mezzo un pallone sul quale né Lisi né Ciotti riescono ad arrivare e sul capovolgimento di fronte Cocuzzi prova da lontano a spaventare Stefanini, ma la sfera termina fuori di un soffio. Al 33' Sezze passa in vantaggio: Perna raccoglie l’invito di Pestrin e mette in mezzo di prima intenzione un pallone sul quale si avventano Medoro e Bellamio: l’attaccante del Sezze vince il rimpallo e la palla si infila alle spalle di Marchionne. E' il colpo che manda al tappeto il San Michele e alle stelle i rossoblu, che in pieno recupero hanno ancora un'occasione con il neo entrato Lisi, ma Marchionne blocca in due tempi.