Notizie

Prorogato fino al 15 novembre lo spettacolo di Piero Angela ai Fori

Ancora quindici giorni per assistere allo spettacolo-evento al Fori di Cesare e di Augusto che ha fatto registrare oltre il milione e mezzo di euro e 135 mila telespettatori complessivi



© www.viaggioneifori.itSi prevedeva un’ottima affermazione, ma non fino a questo punto: ecco allora che un’iniziativa culturale immersa nella suggestione notturna e nella storia dei Fori Imperiali fa il botto, incassando un successo a dir poco stellare. Parliamo di "Viaggio nei Fori", iniziativa firmata Piero Angela e Paco Lanciano, che quasi al termine della programmazione stagionale va verso una meritata proroga, fino al 15 novembre, per la precisione. Un caso di originale ed innovativa diffusione della Cultura, capace di catalizzare per un’estate intera l’attenzione ed il plauso di numerosissimi spettatori e turisti: circa 135 mila spettatori - di cui 70 mila al Foro di Augusto e 65 mila al Foro di Cesare - hanno infatti affollato una delle aree archeologiche più affascinanti ed ambite del mondo, arrivando ad aprirsi non solo al pubblico straniero, ma anche ai romani stessi. Dalle stime si evince che il 69% dei partecipanti sono cittadini della Capitale, mentre il 20% di provenienza europea e statunitense. Anche gli incassi hanno fatto registrare cifre importanti: sono entrati infatti circa 1 milione e 700 mila euro di introiti, permettendo così di raggiungere e superare i costi di produzione e consentendo, con la proroga novembrina, di aggiungere ulteriori incassi a quanto fin qui guadagnato. Promosso dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e sviluppato da Zetema Progetto Cultura con la supervisione della Direzione Scientifica della Sovrintendenza stessa, lo spettacolo si riproponeva fin dal primo momento l’ambizioso progetto di presentare in maniera innovativa la storia e le potenzialità attuali del “Foro di Augusto” e del “Foro di Cesare” attraverso un sapiente e speciale gioco di tecnologie, ricostruzioni dei luoghi di cui oggi permangono resti e macerie ed offrendo al contempo un opportuno ausilio ai visitatori, mediante cuffie, musiche, effetti speciali e traduzione mediante copertura di ben otto lingue. E’ dunque missione compiuta, ergo si replica, seguendo i seguenti orari: ore 19-20-21 per il Foro di Augusto ed ore 19-23.40 per il Foro di Cesare, con ingresso ogni venti minuti. Per maggiori informazioni www.viaggioneifori.it