Notizie

Provincia di Roma, conclusi scrutini; Colleferro e Albano al ballottaggio

Completamente scrutinati i nove comuni votanti: ad Albano Laziale Marini sfiora la rinomina, mentre a Colleferro bisognerà ricorrere ad una nuova tornata elettorale.



Il Castello di Colleferro, uno dei due comuni della provincia di Roma in cui si andrà al ballottaggioAnche nella provincia di Roma vanno profilandosi i risultati definitivi dell’appena trascorsa giornata elettorale. Fatti salvi i casi di Colleferro e Albano chiamati al ballottaggio, sette comuni hanno un vincitore e percentuali ormai definitive. Partendo da quest’ultimi, a Zagarolo è vittoria per Lorenzo Piazzai e la sua coalizione democratica conil 51,48% dei voti rispetto al 21,6% di Giacomo Vernini. A San Gregorio da Sassola, ottima attestazione per Franco Carocci, eletto primo cittadino con il 47,5% dei voti mentre a Roiate è Antonio Proietti ad aggiudicarsi la fascia tricolore con la sua Lista Civica Progresso e Sviluppo ed il 60,5%. Palombara Sabina invece elegge sindaco Alessandro Palombi della Lista Civica Primavera Sabina, che raggiunge il 40,1%; a Montelanico inoltre stacco minimo tra il vincitore Raffaele Allocca, 51,6%, rispetto allo sfidante Simone Temofonte, 48,39%. Spostandoci su Marano Equo, i 606 votanti incoronano Carlo Maglioni e la Lista Civica Cambiamo Marano, con il 51,3% dei voti, mentre ad Arcinazzo Romano è risultato eletto Giacomo Troja della Lista Civica Uniti per Arcinazzo, con il 52,3%. Ad Albano Laziale infine è Nicola Marini ad aggiudicarsi il massimo pazzamento - un 36,6% - sui suoi numerosi sfidanti, tuttavia no sufficiente a essere rieletto. Ancora tutto davedere resta l’esito delle urne anch Colleferro dove continuerà il testa a testa tra Pierluigi Sanna e Silvano Moffa (rispettivamente fermatisi al 42,7% ed al 31,41%). Bassa l’affluenza complessiva nella provincia, rimasta poco sotto il 67%.