Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Pucciarelli: "Mentalità e motivazioni, ecco il mio Savio"

I biancazzurri hanno cambiato passo nell'ultimo periodo. Il tecnico ci spiega il nuovo volto del team biancazzurro



Una squadra cresciuta passo dopo passo e che adesso sta iniziando a prendersi le sue soddisfazioni. Un cammino che, soprattutto con gli ultimi risultati, ha regalato una nuova protagonista d'eccezione al campionato: il Savio. Partita in sordina, la formazione di Pucciarelli ha pian piano corretto il tiro, fino a raggiungere un secondo posto che, alle spalle di questo Tor di Quinto, è molto più che una piazza d'onore. 

Pucciarelli (foto Lori)Mentalità e motivazioni E' più che altro la testa dei biancazzurri ad essere cambiata rispetto alla prima parte di stagione, come illustra proprio il tecnico "Abbiamo un gruppo composto da ragazzi che avevano già giocato questa categoria e da altri che invece erano alla prima esperienza. Sia nella categoria che con una maglia così importante addosso. Abbiamo fatto alcuni passi importanti anche in precedenza, ma è adesso che abbiamo una nuova mentalità per poter affrontare questo finale di stagione"


Scontri diretti Nuova mentalità che è venuta fuori soprattutto nelle ultime prestazioni contro Accademia e Ladispoli. Due vittorie in due scontri diretti, che fino questo punto del campionato erano stati impegni privi di soddisfazioni per i biancazzurri. Ancora Pucciarelli "Nelle precedenti occasioni abbiamo peccato di ingenuità. Questo vale per la sfida col Tor di Quinto (persa 1-2 in casa ndr) che per quella contro il Grifone Monteverde (2-1 per i rossoblu ndr). In entrambi i casi ci è mancato quel qualcosa in più a livello di testa, più che sul campo". Un lavoro che ha dato i suoi frutti anche in una sfida che si era tremendamente complicata come quella contro l'Accademia, vinta 4-5 da un passivo di 0-3. "Negli spogliatoi ho chiesto ai ragazzi di tirare fuori tutte le motivazioni che avevano e di ricordarsi quale maglia indossano. Sono riusciti a risollevarsi e a portare a casa una vittoria preziosissima" Vittoria che è arrivata anche sul difficile campo di Ladispoli "In quel caso abbiamo avuto un approccio ancora diverso, perché affrontavamo una squadra che aveva dei giocatori che scendevano dall'Eccellenza. Esultanza Savio (Foto Del Gobbo)In particolare mi ha sorpreso l'apporto che alcuni singoli sono riusciti a dare. Sono rimasto colpito sia io che tutto lo staff". 

Dal Certosa al Certosa Con la sfida di domani si chiuderà un ipotetico cerchio per il Savio. Da uno scontro diretto buttato via ad inizio stagione, ad un altro che secondo il mister può essere davvero importante "Per noi la sfida contro il Certosa può rappresentare la svolta. Vincendo ce li lasceremmo alle spalle, così come il Grifone. Con una giornata in meno da disputare ed un successo in più otterremo ancor di più quella mentalità che serve per arrivare fino in fondo. E' pur vero, però, che da qui in avanti ci aspetteranno tutti e che quindi sarà sempre difficile riuscire a mantenere quest'andatura".