Notizie

Quadrante est di Roma Capitale: il trasporto pubblico cambia da qui!

A partire dal 6 luglio tre linee bus registreranno sensibili variazioni lungo le tratte finora servite, adeguandosi alle esigenze del trasporto metropolitano: intanto, linea C pienamente entrata a regime.



La fermata "Lodi" nella cui area avverranno le deviazioni dei bus

Si profilano novità su novità per il quadrante est di Roma Capitale, dopo l’apertura della nuova tratta Centocelle-Lodi della Metro C, avvenuta nella giornata del 29 giugno scorso: si tratta delle modifiche alle linee bus 213, 313 e 552.
Le principali variazioni, nel dettaglio. Per quanto concerne la prima linea, a partire dal 6 luglio si avrà un prolungamento, che da viale Alessandrino si dirigerà lungo via di Torre Spaccata per poi giungere a piazza di Cinecitta': in tal modo verranno congiunte le aree tra largo Preneste e Cinecitta', garantendo uno scambio equo con le stazioni metro di Teano, Gardenie, Mirti e Alessandrino (della linea C), Cinecitta' e Subaugusta (per la metro A). Anche la linea 313 subirà modifiche, a partire dal 6 luglio: in zona Centocelle verrà abbandonata la deviazione provvisoria, durata quanto i cantieri della metro C. La linea dunque attraverserà piazza dei Mirti e naturalmente la stazione Mirti della linea C. Su via Casilina, la linea non passerà più su via di Tor Tre Teste, viale dei Romanisti, via Pietro Romani e via Giovanni Camillo Peresio, ma registrerà una deviazione lungo via Pietro Belon e appunto via Casilina, mentre viale dei Romanisti verrà servito dalle linee 106 e 552. Quest’ultima, sempre a partire dalla data del 6 luglio, verra' modificata collegando la zona di Centocelle a quella dell’Università e del policlinico di Tor Vergata, seguendo una tratta compresa tra piazza dei Mirti, via dei Platani, viale Alessandrino, via Casilina, via Pietro Romano, viale dei Romanisti, viale di Torre Maura, via del Fosso di Santa Maura, viale della Sorbona, viale Cambridge e viale Heidelberg. La linea C intanto funziona a pieno regime, operando ogni giorno dalle ore 5,30 alle 23,30 con capolinea ora attestati tra Pantano/Montecompatri e piazza Lodi. La media di esercizio dei treni contempla circa sei minuti nel tratto centrale tra Alessandrino e Lodi, dodici minuti tra Alessandrino e Pantano. Entro il 2016 si prevede l'arrivo in zona San Giovanni, stringendo così l’importantissimo nodo di scambio con la linea A.