Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Questa Roma è di un altro pianeta. Lazio, una sconfitta che pesa

Giallorossi stratosferici contro il Pescara mentre Ruggeri e i suoi crollano ad Ascoli. La Lupa Roma centra il primo successo con il Frosinone che tiene il passo della capolista



Nona giornata da non sottovalutare per i Giovanissimi Nazionali. Questo weekend è infatti arrivata al prima gioia per la Lupa Roma mentre la Lazio incappa in una sconfitta che potrebbe davvero costare caro dal punto di vista della classifica. Inaspettata, per risultato, la vittoria della Roma con il Frosinone che tiene il passo e il Latina che torna a far punti dopo la batosta di settimana scorsa nel derby.

Roma inarrivabile ©DeCesarisChi sale Fine settimana da incorniciare per Monaco e i suoi ragazzi. Contro il L'Aquila, la Lupa Roma riesce infatti a centrare la sua prima vittoria stagionale. Risultato importante arrivato grazie alle reti di De Falco e Covarelli. Risultato che darà sicuramente morale ad una squadra che in settimana dovrà lavorare sodo in vista di una partita difficile come sarà quella contro il Pescara. A proposito degli abruzzesi, i biancocelesti sono letteralmente crollati sotto i colpi del ciclone Roma. Una vittoria che, se da una parte era lecito attendersi visto il passo sin qui tenuto da D'Andrea e i suoi, dall'altra ha sicuramente sorpreso per i modi in cui è arrivata. Vincere 7-0 contro una squadra che mai aveva dato segnali di calo e che comunque era la quarta forza del campionato, non fa altro che sottolineare lo strapotere dei giallorossi. Neanche a dirlo, a brillare è il solito terzetto delle meraviglie con Riccardi, Cangiano e Bamba che ormai possono tranquillamente essere definiti come tre dei talenti più cristallini della categoria. Buon risultato anche per il Latina del tecnico Vita che centra così il suo primo punto da neo allenatore dei nerazzurri. I pontini si riscattano quindi dopo il ko di settimana scorsa nel derby con il Frosinone. Proprio i ciociari, tengono il passo della Roma. Una vittoria di misura contro una bella Lupa Castelli Romani basta e avanza infatti all'undici di Di Julio per rimanere saldamente alle costole dei giallorossi. Buona prova dei ragazzi di Carinci dove è spiccata la prova di Pescosolido al centro della difesa e del terzetto di centrocampo formato da Ortenzi,Candela e Martinelli che hanno saputo gestire nel migliore dei modi il possesso palla a cui si affida il Frosinone.

Chi scende La delusione di giornata è sicuramente la Lazio. I biancocelesti, contro l'Ascoli, giocano una gara dai due volti. L'undici di Ruggeri si sveglia troppo tardi per riuscire a riprendere una partita che si è colpevolmente lasciata sfuggire di mano davvero con troppa facilità. Il ko contro i bianconeri è uno di quelli che pesa, vuoi perchè non è il miglior biglietto da visita in vista del derby, vuoi perchè ora mette una certa pressione dal punto di vista della classifica. Con Pescara e Ascoli staccati rispettivamente di due e un punto, la Lazio non può davvero rallentare se no vuole improvvisamente ritrovarsi a dover rimediare ad un doppio sorpasso.

Alessio Riccardi, uno dei trascinatori della Roma ©DeCesarisProtagonisti Questo weekend sono in tre ad essersi guadagnati la luce dei riflettori. Primo tra tutti Alessio Riccardi. Il numero dieci giallorosso è stato determinante nella vittoria della Roma asfaltando il Pescara con una tripletta da applausi. Tre gol e tanta qualità là nel mezzo per un giocatore che, assieme a Bamba, è sicuramente uno dei fiori all'occhiello del vivaio giallorosso. A centrocampo bene anche Angelo De Florio che, con una magia su punizione, ha regalato i tre punti al Frosinone. Giusto premio per un elemento che sta dando quantità e soprattutto qualità alla mediana gialloblu. Chiude poi il quadro dei top di giornata Jonathan Adusa. L'attaccante biancoceleste, entrato nella ripresa, ha comunque dimostrato le sue qualità firmando una doppietta.