Notizie
Categorie: Giovanili

Racing Club, ecco il bilancio del presidente Antonio Pezone

Il numero uno del club gialloverde fa il punto della situazione dopo un anno e mezzo dal suo insediamento



Al centro, il presidente PezoneIl Racing Club ha una crescita vertiginosa e comincia ad essere tra le società più considerate dell’intero panorama regionale. Merito del presidente Antonio Pezone, in carica da un anno e mezzo, del direttore tecnico Sandro Tovalieri, del direttore generale Andrea Viola e del direttore sportivo Marco Ridolfi oltre che di tutti i dirigenti e collaboratori tecnici della società di Tor San Lorenzo. «Basti pensare che nell’estate 2013, quando mi sono insediato – ricorda Pezone -, qui c’era una squadra Giovanissimi e un settore Scuola calcio da 82 bambini. A distanza di un anno e mezzo abbiamo tutte le categorie dell’agonistica e una Scuola calcio che conta 474 tesserati». Basterebbe questo per dare un giudizio sull’attività del Racing Club, ma Pezone vuole comunque parlare nello specifico dell’andamento della prima parte di stagione annunciando un’importante novità. «Quasi tutte le nostre squadre dell’agonistica sono nelle prime due posizioni – sottolinea il presidente – e stanno facendo i campionati che ci aspettavamo. Fanno eccezione gli Allievi di mister Alosa, che comunque sono terzi e hanno tutte le possibilità per salire ancora, e i Giovanissimi regionali fascia B che sono sesti. Per quest’ultimo gruppo devo comunicare un cambio di allenatore: mister Marco Chirico prenderà il posto di Jody Franzè, che comunque rimarrà con il Racing e continuerà a seguire un gruppo della Scuola calcio. Abbiamo provato ad affidargli un gruppo dell’agonistica, ci prendiamo la responsabilità se le cose non sono andate come volevamo, ma crediamo comunque fortemente nelle qualità di Franzè. E pensiamo che i Giovanissimi possano risollevarsi nel 2015 assieme ad un tecnico esperto come Chirico». A proposito di questo gruppo il Racing sta per affrontare un importante torneo. «Dal 3 gennaio saremo al memorial “Halima Haider”, unica squadra dilettante assieme alla Tor Tre Teste che organizza la manifestazione. I ragazzi di Chirico se la vedranno con Inter, Torino e Cesena. Ma anche gli Esordienti 2003 il 4 gennaio giocheranno la semifinale del torneo “Kim” all’Urbetevere, anche in quel caso unica squadra dei dilettanti assieme ai padroni di casa». Chiusura sulla ridda di voci che vogliono il Racing prossimo ad avere una prima squadra di alto livello. «L’intenzione c’è – conferma Pezone -, ma abbiamo già smentito seccamente che ci sia la possibilità di rilevare l’Anziolavinio. Abbiamo trattative ben avviate con una società che è ai vertici del suo campionato, se tutto va a buon fine la accoglieremo nella nostra struttura».