Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Racing Club, mister Cipriani orgoglioso dei suoi ragazzi

L'attaccante Ferrari e il centrocampista Gallo stanno per ultimare una tre giorni di allenamenti con la Primavera della Virtus Lanciano



Massimo CiprianiLa Juniores Primavera del Racing Club gonfia il petto. Due ragazzi classe 1997 del gruppo di mister Massimo Cipriani, la punta Mario Ferrari e il centrocampista centrale Matteo Gallo, stanno per ultimare una tre-giorni di allenamenti con la Primavera della Virtus Lanciano, compagine di serie B. «Per Mario si tratta della seconda esperienza di questo tipo, dopo quella fatta col Perugia. Segno che il nostro gruppo sta lavorando bene e che ci sono elementi interessanti anche per club professionistici» sottolinea Cipriani. A Lanciano sono andati anche i classe 2000 Samuel Silvi, Matias Pellegrini e Nicolas Pezone che si sono allenati con gli Allievi Nazionali e i classe 2001 Alessandro Mizzoni, Gabriel Peluso, Nicolas Alfaro e Rinaldo Di Carlo che sono stati assieme ai Giovanissimi Nazionali del club abruzzese. Tornando alle questioni della Juniores, la squadra di Cipriani ha battuto con un netto 7-0 interno la Roma VIII grazie ai gol di Ferrari, Cento, Paciotti, Terzini e alla tripletta di Recupero. «Questo è un ragazzo del gruppo Allievi – racconta Cipriani – che io conosco già per averlo allenato un paio di stagioni fa. Lui, Felici e Baldazzi erano con noi nell’ultimo turno di campionato: sono elementi interessanti che hanno dimostrato di poter stare col gruppo Juniores. La partita con la Roma VIII? Nel primo tempo eravamo avanti di un solo gol, all’andata addirittura stavamo perdendo dopo 45’. Poi nel secondo tempo, in entrambe le occasioni, abbiamo cambiato marcia». Il primo posto non sembra alla portata della Juniores Primavera. «Ma siamo matematicamente ai play off e questo è già un buon risultato – dice Cipriani – A questo gruppo manca un po’ di esperienza per categorie importanti, comunque siamo molto contenti di come si stanno comportando questi ragazzi». Nel prossimo turno si va a Nettuno per sfidare il Cretarossa. «Loro sono ultimi e non è sicuro nemmeno che si presentino – racconta Cipriani - Non è semplice preparare una gara così, ma vale sempre tre punti e dovremo essere concentrati per non commettere errori. Successivamente avremo un turno di riposo e poi la sfida all’attuale capolista, la Roma Sei».