Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Racing Club, vittoria esterna con il Pontinia e prima posizione

La formazione di Sandro Tovalieri passa grazie alla reti di Pezone e Bilussa e conquista la vetta della graduatoria



PONTINIA - RACING CLUB 1-2


MARCATORI 15’pt Pezone (RC), 24’pt Celani (P) e 28’st Bilussa (RC)

PONTINIA Cassoni, Singh, Cirulli, M. Bottoni, S. Nagarotto, A. Bottoni, Tasciotti, Hoxia, A. Nagarotto, Cullhaj, Celani PANCHINA Milanese, Cantarello, Palmieri, Nicolò, Iacovacci, L. Bottoni, Stamegna ALLENATORE Moretti

RACING CLUB Manasse, Scrimieri, Serio, Pellegrini, Cerri (26’st Russo), Silvi, Baratti (1’st Mozzi), Petrella, Pezone (11’st Alfaro), Bilussa, Cipriani (28’st Baglio) PANCHINA Gallo, Di Carlo, Battiata ALLENATORE Tovalieri


Sandro TovalieriMissione compiuta. Il lanciatissimo Racing Club mostra i muscoli anche nella nona giornata di campionato, si aggiudica lontano dalle mura amiche il big-match con il Pontinia (1-2) e, a seguito del concomitante pareggio della capolista Aprilia nella tana della Virtus Nettuno, balza al primo posto in classifica a pari merito con il Borgo Podgora, vittorioso a sua volta in scioltezza sul Don Bosco Gaeta. Il primato della squadra di Sandro Tovalieri, alla resa dei conti, ha un valore ancora maggiore se si considera che deve ancora recuperare la sfida esterna con il Don Bosco Gaeta. Dopo una prima fase di studio, il Racing Club trova il pertugio giusto per scardinare la difesa rivale per merito di Pezone, il quale finalizza, con un comodo piatto destro, una bella combinazione sull’asse Bilussa-Cipriani e si toglie la soddisfazione personale di realizzare la prima rete stagionale. Sotto di una rete, la squadra guidata da Moretti avanza il raggio d’azione e, nella fase centrale del tempo, perviene al pareggio sugli sviluppi di una rapida verticalizzazione con Celani che, favorito da un rimpallo tra l’ottimo Alessio Nagarotto e Manasse proteso in uscita, non ha alcuna difficoltà a depositare la sfera nella porta sguarnita. Le battute iniziali della ripresa, tutto sommato, risultano equilibrate. Gli ardeatini, però, si complicano i propri piani a causa dell’espulsione di Silvi, che rimedia il secondo cartellino giallo e finisce anzitempo sotto la doccia. Favorito dalla superiorità numerica, a quel punto, il Pontinia si spinge in avanti con maggiore regolarità e sfiora il vantaggio con Cirulli, il quale si ritrova a tu per tu con Manasse, a seguito di un preciso cross di Alessio Nagarotto, ma spedisce clamorosamente la sfera sul fondo. Successivamente la squadra di Tovalieri risponde agli avversari con Bilussa, il quale prova due volte la conclusione dal limite dell’area, ma in entrambi i casi non centra lo specchio della porta. Successivamente è ancora il Pontinia a sfiorare il raddoppio. Il solito Alessio Nagarotto calcia di prima intenzione dai diciotto metri, indirizza la sfera nell’angolino basso, ma Manasse capisce le sue intenzioni e, con un prodigioso intervento in tuffo, si rifugia in angolo. Consapevole dell’importanza della posta in palio, il Racing Club, pur giocando con un uomo in meno, si conferma all’altezza della situazione, rispetta alla lettera le indicazioni dalla panchina del proprio tecnico e, a sette minuti dalla fine, riesce a passare nuovamente in vantaggio con Bilussa, bravo a l’ennesima rete da tre punti sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Nei restanti giri di lancette, la squadra ardeatina tiene bene il campo, fallisce due volte la possibilità di rimpinguare il bottino di gol con lo stesso Bilussa e Baglio, i quali peccano di cinismo a tu per tu con Cassoni, espugna uno dei rettangoli di gioco più insidiosi del raggruppamento e legittima di meritare il primato in classifica generale.