Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Radi e il suo Grifone:"Le vittorie aiutano, ma non dobbiamo montarci la testa"

Il tecnico del Monteverde parla dell'inizio a vele spiegate della sua formazione



Alessandro Radi che esultaÉ sicuramente una delle sorprese di questo inizio di stagione. Dopo due giornate di campionato la neopromossa Grifone Monteverde viaggia a vele spiegate e a punteggio pieno in testa alla classifica, grazie alle due vittorie ottenute con Trastevere e Casal Barriera. Abbiamo chiesto a mister Alessandro Radi le impressioni derivanti da questo ottimo avvio e gli obiettivi per il prosieguo della stagione.


Mister lei ha preso il comando della Juniores in questa stagione. Che gruppo ha trovato al suo arrivo? "Fin dai primi giorni ho subito capito di avere a disposizione una rosa importante, come testimonia l’ottimo campionato disputato dal Grifone Monteverde nella scorsa stagione. Abbiamo poi lavorato intensamente con Biagioni e Silvestri, i responsabili del settore giovanile, per migliorare il gruppo e completarlo nelle zone in cui reputavamo ci fosse necessità di intervenire, per poter allestire una rosa che potesse ben figurare nella Juniores Elite. La squadra è partita alla grande, collezionando 6 punti nelle prime due partite. Sì, abbiamo iniziato bene. Abbiamo lavorato molto in estate e speravamo di poter ottenere risultati positivi fin dalle prime giornate. Inoltre le vittorie ci permettono di lavorare meglio, con maggior tranquillità, ma noi non ci montiamo la testa. L’obiettivo rimane lo stesso, vogliamo far crescere i nostri ragazzi sotto il profilo tecnico e umano. Se questo dovesse avvenire potremmo fare anche buoni risultati e toglierci parecchie soddisfazioni"


Dopo le prime due giornate, cosa pensi del vostro girone e quali pensi siano le squadre migliori? "Non conosco L'esultanza del Grifone dopo il 2-0 al Barrieramolto bene le altre formazioni, ma credo che Tor Tre Teste, Tor di Quinto, Montespaccato e Ladispoli siano le compagini meglio attrezzate per lottare per le posizione di vertice"


Nonostante questo buon inizio, pensa che ci siano delle cose da migliorare nella tua squadra? "C’è sempre qualcosa da migliorare, sia per me che per i miei ragazzi. Siamo una squadra molto giovane, ma abbiamo tanta voglia di far bene ed essendo giovani abbiamo quel pizzico di incoscienza che a volte può fare la differenza. Come però ripeto non facciamo voli pindarici, siamo umili e dovremmo mantenere questa umiltà per tutto il corso del campionato"


Mister per concludere una domanda sul prossimo avversario, l’Atletico Fidene. Che partita sarà? "L’Atletico Fidene sono anni che lavora molto bene con il settore giovanile. Sicuramente troveremo un avversario molto preparato e difficile da affrontare, considerando anche che giocheremo in trasferta. In ogni caso partiamo con la voglia di dare il massimo per portare a casa un risultato positivo".