Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D - Nazionali

Rappresentativa Serie D, il pari con il Torino vale gli ottavi di finale

La rete di Farinazzo in zona Cesarini permette alla selezione di Gentili di volare alla fase successiva, dove affronterà l'Inter



TORINO - RAPPRESENTATIVA SERIE D 1-1

MARCATORI 15’st Mantovani (T), 47’st Farinazzo (R)

TORINO Bambino; Montefalcone, Mantovani, Dalmasso (Cap.), Rizzo; Danza (32’st Danza), Lenoci, Mulatero (14’st Thiao), Candellone; Debelejuh, Martino (32’st Fissore). PANCHINA Zaccagno, Bonifazi, Troiani, Lescano, Graziano, Rosso, Gomis, Procopio, Edera. ALLENATORE Longo 

RAPPRESENTATIVA SERIE D Dini (Rimini); Clemente (Alma Fano), Franco (Grottaglie) 18’st Volpi (Sansepolcro), Bagatini (Este), Sanashvili (Sestri Levante); Bensaja cap. (Civitanovese), Matera (Andria); Berardi (Rimini) 13’st Farinazzo (Legnago), Pittarello (Padova) 10’st Coraini (Este), Cericola (San Cesareo) 23’st Martinozzi (Virtus Flaminia); Sparacello (Tiger) PANCHINA Viola (Siena), Talin (Legnago), Lucchese (Cavese), Scarpa (Flaminia), Pandolfi (Gualdo Casacastalda), Icardi (Lupa Castelli), Basanisi (Pontisola), Valenti (Chieri). ALLENATORE Gentilini

ARBITRO Marchetti di Ostia Lido

NOTE Ammoniti Franco, Candellone Recupero 2'pt e 4'st


La festa dei ragazzi di GentiliniGentilini rispetto alla gara con il Santos Laguna ne cambia cinque. Sanashvili riprende il suo posto a sinistra nella linea difensiva. Squalificato Reggiani, al suo posto al centro nella linea arretrata Franco fa il suo esordio nella Viareggio Cup. A centrocampo Matera torna titolare come nel match con l’Empoli. Sulla fascia destra Berardi dall’inizio per la prima volta nella competizione. Nella zona centrale dal primo minuto Pittarello poco dietro Sparacello che ritrova la sua ex squadra. L’attaccante del Tiger nel 2013 ha disputato una stagione proprio con l’allenatore Longo segnando il gol della vittoria contro la Juve. Il Torino ripropone praticamente la squadra che ha giocato la prima gara contro il Santos Laguna. Nel primo quarto d’ora non succede praticamente nulla poi all’improvviso al 16’ Berardi si trova a tu per tu con Bambino ma il centrocampista del Rimini spara sul corpo del portiere granata. E’ l’episodio che accende la gara, al 19’ una bella incursione di Martino viene sventata dall’uscita bassa di Dini. Con il passare dei minuti si ritorna al piccolo trotto, è la classica gara che vive di situazioni estemporanee. Al 29’ Sparacello da una dimostrazione delle proprie doti girandosi in un fazzoletto di campo e facendo partire un bolide da fuori area che Bambino devia con la punta dei guantoni sopra la traversa. Al 38’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Bagatini di testa non arriva per un soffio sulla sfera a pochi passi dalla porta. Il Toro risponde al 41’ con Martino che colpisce la parte esterna della rete con un diagonale velenoso. Ancora i granata in evidenza con Thiao che lascia partire un tracciante da fuori area, Dini compie un vero e proprio miracolo deviando la palla sopra la traversa. La Rappresentativa risponde con Cericola che si libera bene ma non in quadra la porta da buona posizione. Dopo due minuti di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi, risultato sempre fermo sullo 0-0. Al 3’ della ripresa brivido per la Rappresentativa, su angolo Martino svetta di testa, la sfera viene deviata in mischia e Debeljuh quasi sulla linea di porta colpisce la parte esterna del palo. Al 15’ Lenoci con una punizione sulla trequarti destra trova Mantovani che di testa insacca nell’angolino alla sinistra di Dini. E’ l’ennesimo calcio da fermo che coglie la Rappresentativa impreparata. Il Toro crea pericoli soprattutto sulle palle inattive. Si fa male Franco, Gentilini cambia uomini e assetto tattico, la Rappresentativa le prova tutte per pareggiare. Al 35’ Bensaja da fuori area sfiora il palo. Il Torino gioca sul velluto, i ragazzi della D lottano contro il tempo. Due situazioni in area granata non vengono sfruttate dalla Rappresentativa. Il Santos Laguna sta vincendo 4-2 sull’Empoli, i ragazzi della D devono pareggiare per passare agli Ottavi. Quando tutto sembra perso in pieno recupero Coraini offre un assist al bacio a Farinazzo che, appena dentro l’area, mantiene il sangue freddo e di piatto batte Bambino. Esplode di gioia la panchina della Rappresentativa, non c’è più tempo, l’arbitro fischia la fine dell’incontro, continua l’avventura dei ragazzi della D alla Viareggio Cup.