Notizie
Categorie: Lega Pro - Nazionali

"Re Umberto" Eusepi illude il Benevento. Nella Lupa Roma, Cascone è straripante

Per i giallorossi, l'ex talento delle giovanili di Roma e Lazio fa reparto da solo. Cucciari, bravo e sfrontato. Testardi, ottimo impatto sul match



LUPA ROMA 
Rossini 6 Attento tra i pali e coraggioso nelle uscite, difficile chiedere di più a un portiere. Sicurezza 

Pasqualoni 6.5
Parte a destra e, con l'uscita di Celli, finisce a sinistra ma per lui non sembra esserci differenza. Concede poco o nulla prima ad Alfageme e poi a Melara

Celli sv
Appena una ventina di minuti prima di dover dar forfait per infortunio. Giornata sfortunata
dal 21' pt Frabotta 6 Ordinato. Provvidenziale al 36' della ripresa quando salva sulla linea un tiro cross di Melara

Capodaglio 6 Non calamita palloni a ripetizione come suo solito ma oggi, soprattutto dopo l'espulsione di Conson, là in mezzo c'era da soffrire e lui non si tira indietro 

Conson 6 Peccato per l'espulsione, unica macchia di una gara praticamente perfetta

IL MIGLIORE Cascone 7.5 Il momento in cui dedica la rete a moglie e figlio è la copertina più bella di una gara in cui si è imposto con un'arroganza impressionante. Agli avversari non lascia nemmeno le briciole: anticipa, contrasta, esce palla al piede e, alla fine, fa pure gol. One man show

Prevete 6.5 Comincia davanti alla difesa e, con l'inferiorità numerica, si ricicla difensore. Non accusa il cambio di ruolo continuando a mostrare tranquillità e puntualità in ogni giocata

Cerrai 6 Meno appariscente del solito ma comunque non demerita nel terzetto di centrocampo della Lupa
Ottimo l'impatto sul match di Emanuele Testardidal 32' st Testardi 6.5 Ottimo impatto sulla gara. A tempo scaduto Piscitelli si supera su un suo destro da distanza ravvicinata

Tajarol 6 Questa volta il gol non arriva però alla fine lo zampino nell'azione del pari ce lo mette comunque. Suo l'assist per Cascone

Perrulli 6.5 Stavolta all'illusionista non riesce la magia ma porta il solito carico di qualità anche quando sveste i panni del fantasista e indossa quelli del gregario in un finale in cui, con l'uomo in meno, c'è da correre e sudare

Moras 5.5 Gara sottotono in cui non riesce a incidere come dovrebbe
dal 20' st Malatesta 6 Una mezzora di sostanza in cui non sarà particolarmente appariscente ma si fa comunque sentire

ALLENATORE Cucciari 7 Oggi ha dimostrato che, nel calcio, a volta bisogna osare per diventare grandi. Con l'uomo in meno sorprende tutti e inserisce prima Malatesta e poi addirittura Testardi. Se la Lupa Roma è una sinfonia meravigliosa lo si deve ad un direttore d'orchestra d'eccezione

BENEVENTO
Piscitelli 6.5 Per tutto il match succede poco o nulla ma, in zona Cesarini, salva il risultato prima su Testardi e poi in anticipo su Perrulli

Celjak 6
Deve vedersela con un brutto cliente come Perrulli ma non si fa intimorire facendo buona guardia sulla destra 

Pezzi 6 Limita allo stretto indispensabile le discese tanto che se Moras non vive la sua giornata migliore è anche merito suo 

Vitiello 5.5 Non è particolarmente impreciso ma, soprattutto con la superiorità numerica, lecito aspettarsi qualcosa in più da chi dovrebbe guidare la manovra giallorossa
dal 43' st De Falco sv Una manciata di minuti, giusto il tempo per farsi ammonire

Lucioni 6 Tra i due centrali giallorossi è quello che si vede meno ma, a conti fatti, è pure quello più pulito e puntuale negli interventi

Scognamiglio 5.5 Le sue attenzioni sono tutte verso Tajarol. Lo ferma con le buone e, soprattutto, con le cattive. Graziato al 19' della ripresa quando, in area, strattona il numero nove romano su una palla non trattenuta da Piscitelli

Alfageme 6 E' uno degli uomini più in forma del Benevento e si vede. Corre tanto ma stavolta Pasqualoni è bravo a mettergli la museruola
dal 23' st Mazzeo 5.5 Non riesce a cambiar ritmo al match. Il destro fuori misura al 42' del secondo tempo sarà l'unico guizzo. Decisamente troppo poco

Agyei 6 In difficoltà quando c'è da impostare ma compensa con i chilometri percorsi e i palloni recuperati. Bada decisamente al sodo 

Umberto EusepiIL MIGLIORE Eusepi 7 Si rivede in terra laziale e l'aria di casa, per lui che è di Tivoli, sembra fargli un gran bene. Fa reparto praticamente da solo. Si guadagna e trasforma il rigore dell'1-0. D'altronde se a Perugia lo chiamavano Re Umberto un motivo ci sarà pure stato

Melara 5.5  Gara a due facce quella del capitano giallorosso. Ad un primo tempo vivace corrisponde infatti una ripresa decisamente meno esaltante

Marotta 6.5 Per buona parte della gara è la minaccia principale del Benevento. Spazia sul fronte d'attacco per inserirsi tra le maglie della retroguardia della Lupa Roma. Mette paura a Rossini con un paio di punizioni che sfiorano l'incrocio

dal 23' st Campagnacci 5.5 Rispetto a Marotta è tutta un'altra musica, purtroppo per Brini si rivelerà decisamente stonata

ALLENATORE Brini 5.5 Ha preparato bene la gara e si vede da come il suo Benevento riesca ad imbrigliare la Lupa Roma. Nella ripresa però il doppio bonus vantaggio-superiorità numerica è un lusso che è un delitto non riuscire a sfruttare