Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Real Podgora: la doppietta di Pinna mette al tappeto il Penta Pomezia

La formazione di Paccassoni mantiene l'imbattibilità stagionale e centra la seconda vittoria in trasferta



PENTA POMEZIA – REAL PODGORA 0-2


MARCATORI
23’st e 27'st Pinna

PENTA POMEZIA Di Stefano, Pasquale, Biondolillo, Silvetti, Babusci, Galasso, Candia, Di Giorgio, Carioti, Perelli, Di Napoli, Casagrande ALLENATORE Masci

REAL PODGORA Ciarla, Compagni, Mameli, Paolucci, Piovesan, Bacoli, Rizzato, Pinna, Cristofoli, Zacchino, Capogrossi, Barbierato ALLENATORE Paccassoni

ARBITRO Viglianti di Formia

Il match winner Davide PinnaUna squadra che in casa colleziona due pareggi ma in trasferta ottiene il massimo punteggio è una squadra che deve solo curare dei piccoli dettagli per avere una buona continuità in questa stagione. I dati concreti intanto piazzano il Real Podgora nei piani alti della classifica, poco dietro il gruppo di testa capitanato dalla capolista Gymnastic Studio Fondi. Un avvio di stagione che si conferma positivo con la squadra del presidente Enrico Segala un punto dietro al terzetto formato da Gaeta, Anziolavinio e Velletri. A Pomezia si sapeva che non sarebbe stata facile con una gara dai ritmi alterni ma caratterizzata da una continua pressione della squadra di casa. Una volta usciti dalla gabbia pomentina però il Podgora riesce sempre a far male con la grande qualità nella fase offensiva. Ma la sfida nella sfida della formazione biancazzurra era quella di riordinare gli equilibri nella propria metà campo, obiettivo assolutamente centrato in questa trasferta. Dopo tanto possesso ma poche azioni arrivano gli ultimi minuti della prima frazione di gioco a scaldare la partita perché Pinna li decide con una bella doppietta. A riposo con due gol di vantaggio rientrare in campo sembra più semplice per i ragazzi di Paccassoni che si mostrano sempre molto puliti in copertura e pungono quando possono il Pomezia. Il leitmotiv della gara è sempre lo stesso con i padroni di casa costantemente nella metà campo avversaria e sempre alla ricerca della palla. Dopo qualche bell’intervento di Ciarla però il Real riesce a farsi vedere in rimessa con occasioni per Cristofoli, Barbierato e Zacchino. La palla però non entra e quindi la gara resta aperta fino all’ultimo secondo. Nel finale infatti il Pomezia cerca di riversarsi completamente nella metà campo ospite ma il muro eretto dai borghigiani è invalicabile. Il giro palla dei locali diventa sterile perché non trova vie di fuga e così, costretto a conclusioni dalla distanza, il Pomezia rischia più di qualche ripartenza. Alla fine la ripresa non vede gol ma solo il trionfo del Real Podgora che va a raccogliere la sua seconda vittoria in campionato ed un terzo posto che regala un’altra settimana di serenità in vista del primo big-match stagionale in programma la prossima settimana con il Gaeta. "Contento per quanto visto in campo dai ragazzi e contento per non aver preso gol – il commento del mister Davide Paccassoni – abbiamo lavorato tanto in settimana e si sono visti i frutti in questa partita che non è stata facile. La loro pressione non era semplice da gestire ma ogni volta che siamo riusciti ad uscire dalla loro gabbia abbiamo sempre fatto ottime cose. Sono contento anche della fase difensiva, siamo stati ordinati concedendo davvero poco ed anche nel finale ci siamo chiusi bene dando al Pomezia solo la possibilità del tiro dalla distanza. Ovviamente non abbiamo fatto nulla, siamo all’inizio della stagione, dobbiamo solo continuare così, guardare in casa nostra e pensare a migliorare di giornata in giornata".