Notizie
Categorie: Calcio a 5

Real Podgora, senti Corrado Zacchino: "Conosco il Gaeta, ma tutto dipenderà da noi"

Per la delicata sfida con i pontini, la compagine di Davide Paccassoni perde il capitano Mameli



Corrado Zacchino, ex Vigor CisternaLa continuità di risultati già c'è anche se il Real Podgora ha voglia di porsi un nuovo obiettivo:  quello di creare la prima striscia di successi in questa nuova stagione. Affrontare il Gaeta (venerdì 24 ore 20.30) reduci dal 2-0 rifilato al Penta Pomezia dà sicuramente una spinta in più alla squadra di Paccassoni che continua a lavorare sull’intesa di questo nuovo gruppo. Tra gli ultimi arrivati questa stagione c’è Corrado Zacchino, prelevato dalla Vigor Cisterna e già protagonista in questo avvio di campionato: «Se bisogna tracciare un primo bilancio credo che sia positivo - ha affermato il laterale di Cisterna - magari potevamo raccogliere qualche punto in più ma ci va bene anche questo bottino. All'esordio con il Città di Cisterna abbiamo creato molto ma siamo stati imprecisi sotto porta pagando poi a caro prezzo alcune amnesie difensive. Bisogna fare un discorso diverso invece per il pari interno con l'Ask Pomezia dove abbiamo sbagliato tanto. Fuori casa l’atteggiamento è diverso e, tranne il primo tempo di Anzio, abbiamo sempre fatto una buona figura». Due pareggi casalinghi alternati a due vittorie su campi difficili come Anzio e Pomezia confermano come questo Podgora sia in grado di poter giocare con chiunque, compreso il Gaeta, squadra che si è ritrovata già protagonista nel suo ritorno nel campionato regionale. «Dovremo stare molto attenti e sbagliare poco – continua Zacchino -  conosco gli avversari e sono certo che nemmeno questa sarà una gara facile». Sarà la prima casalinga nel nuovo campo di gioco, quello del parquet del Marconi, possibile carta in più da giocare per il Real: «Credo che il nostro nuovo campo potrà essere d'aiuto anche perchè secondo me il sintetico del Ciotti era penalizzante per parecchi di noi abituati a giocare al chiuso. Questa C2 la conosco bene, è una categoria difficile ma la società ha allestito una grande rosa formata da ottimi giocatori, tutto dipenderà da noi». Dopo il Gaeta sarà la volta del ritorno di Coppa con il Meeting Genzano, quel 4-2 dell'andata pesa un pochino sul groppone del Podgora ma lascia apertissimo il discorso qualificazione come conferma lo stesso Zacchino: «Il passaggio del turno non è compromesso – chiude l’ex giocatore della Vigor Cisterna - il risultato dell'andata si può ribaltare senza problemi, anche qui dipenderà da noi». Per la sfida di domani intanto Davide Paccassoni dovrà fare a meno del capitano Marco Mameli per un risentimento muscolare mentre ci sarà la prima convocazione per il recuperato Ciuffa e per Altobello.

ConvocatiCiarla, Compagni, Altobello, Pinna, Ciuffa, Piovesan, Rizzato, Bacoli, Barbierato, D’Uva, Zacchino, Cristofoli, Montalto