Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

Reazione Real, la vittoria con la Briciola vale doppio

La formazione bianconera vince di misura e riscatta le due sconfitte consecutive



Giulia QuintiniE’ stata la vittoria del gruppo ma anche del cuore, della voglia, della grinta di ogni ragazza scesa in campo e rimasta in panchina. I tre punti del Real Balduina guadagnati battendo la Briciola 3-2 in rimonta sono stati la dimostrazione che la squadra di Roma Nord può battersi con chiunque, senza paura né timori. Una vittoria che vale doppio per quell’amarezza uscita in settimana dopo le due sconfitte consecutive e la voglia di dimostrare davvero il valore indiscusso di una squadra che ci ha sempre creduto. E che forse, oggi, ci crede un po’ di più.

Una partita a due facce con la Briciola che chiudeva il primo tempo in vantaggio sull’1-0 grazie alla rete di Bucchi su tiro libero. Nella ripresa dopo appena cinque minuti raddoppio della squadra di casa con Masci. A questo punto, sotto di due reti, arrivava la reazione del Real che saliva in cattedra e in dieci minuti ribaltava il risultato con tre gol di Orsi supportata al meglio da un’ottima prova di tutta la squadra. Unica nota negativa i tre tiri liberi sbagliati dalle ragazze di mister Piattoli, due da Orsi e uno da Picchio, merito di un’ottima prestazione da parte del portiere della Briciola, Claudia Caruso.

Giulia Quintini protagonista della rimonta del Real: “Siamo molto contente per questi tre punti dopo un momento “no”. Se ci crediamo e ci mettiamo anche un pizzico di cattiveria in più possiamo battercela con tutti e questa rimonta lo ha dimostrato. Dopo il secondo gol subito abbiamo tirato fuori le unghie ed è uscita la voglia di vincere. Eravamo un po’ obbligate a prendere i tre punti per rimanere in scia del gruppo di testa e siamo state brave anche perché questa vittoria ci serviva molto a livello mentale. Ora arriveranno gli scontri diretti tutti insieme ma affronteremo gara dopo gara con la consapevolezza di essere un gran gruppo con delle qualità invidiabili. Possiamo giocarcela con tutti senza paura”.