Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Regionali, Gironi C e D: alla scoperta delle partecipanti

Questa domenica avrà inizio il campionato dei Giovanissimi: analizziamo i secondi due dei quattro raggruppamenti



Questo fine settimana inizierà il campionato dei Giovanissimi Regionali classe 2001, con due settimane di ritardo rispetto ai ‘cugini’ dell’Elite. Le 64 squadre che compongono la categoria sono come di consueto divise in quattro gironi da 16: andiamo a scoprire qualcosa sulle compagini che compongono i primi due di essi, il C ed il D.

GIRONE C
Image titleCome nel Girone B, anche nel terzo raggruppamento troviamo due compagini che l’anno scorso sono retrocesse dall’Elite. Stiamo parlando di Certosa e Palestrina, che in virtù di quanto fatto sul rettangolo di gioco nella precedente annata hanno dovuto salutare la massima serie. E’ auspicabile che queste due compagini facciano un campionato di vertice per tornare subito in Elite, così come il GDC Ponte di Nona ed il Giardinetti, che l’anno scorso hanno potuto solo accarezzare il sogno piazzandosi alle spalle delle compagini che poi hanno centrato il salto di categoria. Per quanto riguarda altre formazioni come Centro Calcio Rossonero e Lupa Frascati, queste saranno animate dalla voglia di migliorare il campionato tranquillo, di metà classifica, disputato nel 2014/15. Infine analizziamo le neo promosse, coloro che hanno vinto nei Provinciali. Tra queste rientrano l’Academy Qualcio Roma ed il Città di Valmontone, le quali sono chiamate a dimostrare tutto il loro valore per non perdere la categoria appena conquistata.

GIRONE D
Venendo infine all’ultimo dei quattro raggruppamenti del campionato Giovanissimi Regionali, esso presenta, come il gruppo A, una sola (l’ultima) delle sei squadre retrocesse dall’Elite lo scorso anno, ovvero l’Anzio 1924, il vecchio Anziolavinio. Per i portodanzesi il diktat è risalire subito, obiettivo condiviso dal Sermoneta, protagonista di un campionato di vertice nella passata stagione. Fondi, Aprilia e Albalonga sono tutte squadre blasonate, storiche, che vorranno ritornare il prima possibile alla categoria che gli compete. Daranno quindi battaglia, soprattutto tra le mura amiche dove il loro rendimento è maggiore, col fine di raggiungere l’Elite. Un fattore affascinante di questo gruppo D sarà il derby di Pomezia, tra il nuovo Pomezia Selva dei Pini e la neo promossa Unipomezia Virtus, che insieme al Sabotino dovrà fare di tutto per far sua la salvezza e permanere a livello Regionale.