Notizie
Categorie:

Res Roma, la preparazione inizia il 13 agosto

Le giallorosse svolgeranno la preparazione pre-campionato per 3 settimane circa, e andranno in ritiro per 4 giorni in Umbria verso la fine del mese



Prende il via il 13 Agosto la stagione ufficiale della Res Roma, che inizierà la preparazione atletica agli ordini di mister Melillo e del suo staff, presso il centro sportivo “Cisco Collatino” di Roma. Le giallorosse svolgeranno la preparazione pre-campionato per 3 settimane circa, e andranno in ritiro per 4 giorni in Umbria verso la fine del mese. Diverse le amichevoli in programma: il 17 e il 18 Agosto capitan Nagni e compagne affronteranno il National Cathedral Canada, presso il campo “Longarina”; il 25 e il 27 Agosto l’avversario sarà il team americano dell’University Of Chigaco, mentre il 5 Settembre le capitoline saranno impegnate nel torneo “Aldilà del cielo – Memorial Sylvie Ramacci.” Cinque i volti nuovi e diversi innesti provenienti dalla Primavera campione d’Italia in carica: i nuovi arrivi sono Mancini, Pagano, Picchi, Savini e Simeone, mentre le giovane giallorosse promosse in prima squadra sono Caruso, Image titleCela, Di Giammarino e Labate.  In totale saranno 25 le atlete che prenderanno parte al raduno pre-campionato; il ritorno piu’ gradito porta il nome di Vanessa Nagni, storico capitano e bomber della Res Roma, da quest’anno denominata “Mamma gol”, che torna in gruppo dopo la gestazione e il parto del piccolo Francesco.  La preparazione atletica sarà curata per il secondo anno consecutivo dai professionisti di Tec.Lab, mentre in campo, accanto a mister Melillo, ci saranno anche Claudia Ceccarelli, Stefano Fiorucci, Ilaria Inchingolo e Roberto Piras, tecnico della Primavera, che seguirà da vicino il percorso di crescita delle più piccole.  Le parole del tecnico romano, Fabio Melillo: “Partiamo molto motivati, con una squadra ringiovanita che ha tanta voglia di fare; sono prerogative importanti visto che avremo molte ragazze giovani e quindi il nostro lavoro sarà fondamentale. Per questo ho voluto questo staff di persone capaci che amano questa società per poter fare da subito un percorso chiaro e limpido che permetterà una crescita esponenziale. Certi concetti devono esser ben chiari perché un lavoro sano, fatto con questi principi garantisce continuità e qualità del lavoro sulle ragazze stesse. Per fare la Serie A serve infatti una passione e delle capacità di dare priorità a questo sport al limite dell’impensabile.”