Notizie
Categorie:

Res Roma, sconfitta ai rigori dal Subotica

Non basta il gol della Palombi alle giallorosse, le serbe impattano allo scadere del recupero e poi trionfano dal dischetto



MARCATRICI Palombi (R) al 36' pt, Marenic (S) al 43' st

RES ROMA Caporro, Colini, Greggi, Ciccotti, Loddo (36'st Benedetti), Spagnoli, Labate (20'st Di Giammarino), Palombi (42'st Chiappa), Pittaccio, Cela, Gambarotta PANCHINA Cahid, La Penna ALLENATORE Roberto Piras - Fabio Melillo 

SPARTAK SUBOTICA Kostic, Ilic, Krstic, Vajda, Slovic, Melesevic (23'st Pavlovic), Poljak, Filipovic (31'st Krstanoska), Nikolic, Damjanovic , Matic (27' st Marenic)PANCHINA Mihajlovic, Kostic, Ilic ALLENATORE Boris Arsic 

NOTE Ammonite Pittaccio (R) al 30'pt , Filipovic (S) al 9'st 

ARBITRO Tomolillo di Roma 1 

Esultanza serbaSconfitta dal sapore amaro per la Res Roma che perde ai rigori contro le campionesse della Serbia dello Spartak Subotika nel secondo match del torneo internazionale “Caput Mundi – Il calcio è Rosa”. Le giallorosse di mister Melillo giocano un ottima gara, rispondendo colpo su colpo alle esperte avversarie, e chiudono il primo tempo in vantaggio per 1 a 0 in virtu’ di una prodezza di Claudia Palombi. Nella ripresa la gara è viva e ricca di emozioni, ma proprio quando sembra che il risultato ormai non possa piu’ cambiare, arriva la beffa che decide il match: a 6 secondi dallo scadere del terzo minuto di recupero la Serba Marenic beffa Caporro con un bel diagonale, riportando la gara in parità. Dai rigori decisivi gli errori di Pittaccio e Gambarotta, che consentono alla serbe di trionfare e di conquistare i due punti che le permettono di diventare la capolista del girone. La terza ed ultima gara delle giallorosse ci sarà oggi alle 14.30 ad Artena, contro le lituane della Gintra Universitas.