Notizie
Categorie:

Res Roma, un altro pareggio senza gol col San Zaccaria

Le giallorosse di Mellillo trovano il secondo segno X di fila, su un campo difficile, contro il team di Piolanti



SAN ZACCARIA - RES ROMA 0-0


SAN ZACCARIA Tampieri, Montalti, Tucceri Cimini (13'st Salamon), Venturini, Pancaldi, Principi, Barbieri, Galletti, Petralia (15'st Pugnali), Piemonte (36'st Baldini), Cimatti PANCHINA Montanari, Quadrelli, Pondini, Longato ALLENATORE Piolanti 

RES ROMA Pipitone, Colini, Savini, Biasotto (33'st Picchi), Nagni, Fracassi, Ciccotti (41'st Marzi), Greggi, Gambarotta, Simonetti, Palombi (10'st Labate) PANCHINA Caporro, Mancini, Nicosia, Simeone ALLENATORE Melillo 

ARBITRO Brognati di Ferrara 

NOTE Ammonite Marzi, Principi 


Eva BiasottoSecondo pareggio a reti bianche consecutivo per la Res Roma che ottiene un punto sul difficile campo del San Zaccaria, al termine di un match sostanzialmente equilibrato e giocato a ritmi altissimi da ambo le squadre e che nel finale poteva esser deciso da Labate, che sbaglia una clamorosa occasione da gol a soli centoventi secondi dal termine. Mister Melillo deve rinunciare a Coluccini e Caruso e manda in campo dal primo minuto Pipitone tra i pali, Fracassi, Colini, Savini e Gambarotta in difesa, Ciccotti, Greggi, Biasotto e Simonetti, con Palombi e capitan Nagni in attacco. Dopo un avvio equilibrato e giocato soprattutto a centrocampo, la prima azione da gol capita a Tucceri Cimini che con un tiro dal vertice sinistro dell'area colpisce in pieno l'incrocio dei pali della porta difesa da Pipitone. La Res Roma risponde 7 minuti più tardi con un tiro dalla distanza di Simonetti che termina alto. Alla mezz'ora percussione di Piemonte sulla destra e assist per Cimatti la cui conclusione è parata da Pipitone; sei minuti più tardi Tucceri Cimini s'invola sulla sinistra e crossa al centro, con la palla che attraversa tutta l'area di rigore giallorossa. Prima dell'intervallo è Palombi ad impensierire Tampieri. Nella ripresa il copione non cambia e le due squadre continuano a fronteggiarsi soprattutto a centrocampo, mantenendo un'intensità di gioco molto elevata. Il San Zaccaria prova a spingere senza però creare grandi azioni da gol, mentre le capitoline ci provano con qualche ripartenza.  Al 60 Gambarotta pesca Nagni in area ma il controllo del capitano non è dei migliori e la difesa romagnola si salva; qualche minuto dopo ci prova Pancaldi dalla distanza. Al settantacinquesimo è Galletti a sprecare l'occasione più ghiotta per le padrone di casa, con Pipitone che si salva con una pronta respinta con i piedi. La Res Roma risponde con qualche incursione di Labate che a due minuti dal termine ha sui piedi il match-ball: la giovane attaccante giallorossa scatta sul filo del fuorigioco e si ritrova tutta sola dinanzi a Tampieri, ma il suo destro è da dimenticare e la palla termina fuori, lasciando invariato il risultato fino al triplice fischio.


Soddisfatto a fine gara il tecnico romano Fabio Melillo: "Abbiamo fatto veramente bene, le ragazze sono state sempre vive e reattive, e questo ci ha permesso di giocare di squadra. Con questo grande senso di sacrificio ci toglieremo tante soddisfazioni; a fine partita ho fatto i complimenti a tutte perche hanno dimostrato di essere una grande squadra meritevole della Serie A."