Notizie

Rescigno risponde a Volpe, a Supino finisce 1-1

Frosinone avanti dopo venti minuti, nella ripresa arriva il pareggio degli etnei



13a Giornata
1 - 1

MARCATORI 21’pt Volpe (F), 30’st Rescigno (C)

FROSINONE De Lucia 6.5, Tomassetti 6, Trillò 6, Ranelli 6.5, Sebastianelli 6, Gargiulo 6.5, Toti 6, Sterpone 7 (45’st Centra sv), Volpe 6 (33’st Iacob sv), Savone 5.5, Preti 5.5 (21’ st Steri 6.5) PANCHINA Calavarese, Del Gaudio, Miccinilli, Vasile, Manna ALLENATORE Sesena

CATANIA Matosevic 6, Gallo 6.5, Carillo 6, Sessa 5.5, Rescigno 6.5, Di Maio 6, Rossetti 6.5, Cozza 5.5 (28’st Compagno sv), Bortulussi 5.5 (2’st Bonaccorso 6), Di Grazia 6.5 (44’st Di Carlo sv), Aveni 6.5 PANCHINA Costanzo, Ventrone, Dadone, Schisciano, Battaglia ALLENATORE Pulvirenti

ARBITRO Dei Giudici di Latina, 6

ASSISTENTI Diomaiuta di Albano Laziale e Capaldo di Napoli

NOTE Ammoniti Toti, Savone, Sebastianelli, Cozza e Gallo Angoli 2-5 Rec. 2’pt-5’st


foto©frosinonecalcio.comPari e patta tra Frosinone e Catania alla “ Selvotta” di Supino. Ospiti pericolosi al 9’ con una conclusione di Rossetti che termina sul fondo. Al 14’ occasione per il Frosinone: cross di Sterpone dalla destra, ma in area non c’è nessuno e l’azione sfuma. Al 21’ canarini in vantaggio: azione personale di Sterpone che avanza palla al piede per vie centrali e serve Volpe che, con un sinistro preciso, batte Matosevic. Il Catania non sta a guardare e si rende pericoloso al 33’ con una doppia conclusione di Bortolussi parata per due volte da De Lucia. Al 37’ sono i siciliani ad affacciarsi nuovamente verso la porta avversaria con un colpo di testa di Rescigno deviato in corner da Sterpone. Al 44’ padroni di casa pericolosi con una conclusione di Savone che termina sul fondo. Nella ripresa la gara è più scoppiettante. Al 2’ i canarini vanno vicino al goal al 2’ con Preti che, servito da Volpe, perde l’attimo buono per tirare. Due minuti più tardi ci prova il Catania con Rossetti che, servito da Aveni, conclude sul fondo. Al 6’ risponde il Frosinone: cross di Tomassetti dalla destra per Volpe che batte a botta sicura con il sinistro, ma Matosevic respinge la sfera. Al 9’ e al 13’ ospiti in avanti, prima con Rossetti e poi con il nuovo entrato Bonaccorso. Al 14’ i canarini sfiorano il raddoppio: lancio di Toti in profondità per Volpe il quale lascia partire un destro che esce di un soffio. Il Catania prende coraggio e al 26’ Di Grazia, pescato al limite dell’area di rigore, colpisce il palo alla sinistra della porta difesa dall’estremo difensore ciociaro. Questo è solo il preludio del goal del pareggio che giunge al 30’: punizione di Di Grazia e colpo di testa di Rescigno che svetta più in alto di tutti e batte l’incolpevole De Lucia. Nel finale ospiti pericolosi con Rescigno e con una doppia conclusione di Aveni parata dal portiere canarino. In pieno recupero, occasionissima del Frosinone con Iacob, che servito da Streri, si vede respingere il pallone da Matosevic. Un punto per parte che fa respirare entrambe le squadre ma incide poco sulla classifica.