Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Respinto il ricorso del Belvedere, la reazione del vicepresidente

Il numero due dell'Atletico prende posizione dopo la decisione della Corte Federale che ha rigettato il reclamo della società calabrese



Image titleLa Corte Federale d'Appello ha respinto il ricorso dell'Atletico Belvedere, confermando quindi la penalizzazione di un punto in classifica. Un punto che ha permesso alla Carlisport Cogianco di agganciare in vetta i calabresi ad una sola giornata dalla fine del campionato. Un punto che può risultare decisivo, perché i castellani possono contare sul vantaggio negli scontri diretti che garantirebbe la promozione in A anche in caso di arrivo a pari punti.

Una decisione, quella della Corte Federale. che non è andata giù ai vertici dell'Atletico Belvedere, che hanno espresso il loro disappunto attraverso le parole del vicepresidente Carmine Stumbo: "Tutti ciò è vegognoso ed inaccettabile. Prendiamo le distanze da questa lobby di potere che nei fatti ha svilito i nostri sacrifici, la nostra passione, e tradito i valori che per anni abbiamo perseguito e inteso trasmettere nel mondo del futsal. Non possiamo rassegnarci a quanto successo, non esiste alcuna consolazione a questo tradimento.

La sentenza di oggi ha respinto uno stile di futsal, umile ma ambizioso, in grado di rappresentare la maggior parte delle squadre iscritte al movimento. A seguito di ciò, sarà più difficile sognare in grande per le piccole realtà, come la nostra, che fanno del campo l'unico avversario da battere o alleato da rispettare; lontani anni luce dai tavoli del potere.

In ogni caso, siamo stati respinti ma non sconfitti: continueremo a credere nei nostri valori ed andremo avanti per rispettare ed onorare tutti coloro che hanno lavorato e creduto nel sogno Atletico Belvedere".